BIT Borsa Italiana del Turismo a Fiera Milano City: si sposta ad aprile

Cambia data la Bit, e quest’anno si svolge dal 10 al 12 aprile 2022, cancellando la precedente data di febbraio. Ecco qualche anticipazione sull’evento di settore più atteso dell’anno

Fonte:  http://bit.fieramilano.it

Appuntamento dal 12 al 14 aprile 2022  a Fiera Milano City: la prima giornata è aperta a tutti mentre le giornate successive sono riservate ai professionisti del settore.

La Borsa Internazionale del Turismo cambia data: da febbraio si sposta in primavera, dal 10 al 12 aprile 2022 mantenendo la sua formula che guarda alle mete turistiche dell’Italia e del mondo e propone, attraverso i suoi espositori, un’offerta completa per l’incoming e l’outgoing.

Da qui ad aprile l’Osservatorio di Bit sarà attivo per monitorare la situazione e identificare le soluzioni ottimali per rilanciare il settore.

BIT MILANO rappresenta uno degli appuntamenti più attesi e importanti del mondo del turismo nazionale ed internazionale, luogo ideale per sviluppare relazioni e business, condividere nuovi saperi, ispirare il cambiamento.
BIT MILANO è l’unica fiera in Italia con una doppia anima: tre giorni sono dedicati agli operatori del settore, una giornata è aperta anche al pubblico.
Per gli operatori del settore rappresenta l’occasione per stringere relazioni di valore con decision-maker e buyer accuratamente selezionati e profilati, provenienti da tutto il mondo in un ambiente b2b e, contemporaneamente, avere l’opportunità di promuovere il proprio brand e far conoscere le novità a un target selezionato di viaggiatori, interessati a trovare nuove ispirazioni e opportunità per i prossimi viaggi e vacanze.

►Se avete intenzione di partecipare all’evento, vi consigliamo di prenotare in tempo utile per trovare gli alberghi con i prezzi più convenienti e le camere più belle!
Il posto migliore per godersi da vicino la Fiera, con le sue atmosfere e la sua vitalità, è soggiornare in centro a Milano, nella romantica zona dei Navigli oppure nella zona riqualificata  e supermoderna di Porta Garibaldi.  Anche la zona del Duomo con la Galleria Vittorio Emanuele, il Castello Sforzesco, Via della Spiga e Piazza San Babila, è una meta molto gettonata.

►Per risparmiare qualcosa,  consigliamo di soggiornare  nell’hinterland milanese,  ad esempio ad Arese  dove c’è il Centro commerciale più grande d’Europa, oppure a Legnano (distante 20 km dalla Fiera) dove c’è anche un bel castello medievale.

La Fiera è  infatti raggiungibile facilmente con la Metropolitana di Milano: Metropolitana linea 5 lilla, fermata Portello oppure linea 1 rossa, fermata Lotto-Fieramilanocity (con cambio metropolitana linea 5 lilla, fermata Portello).

FIERA MILANO CITY
Viale Lodovico Scarampo, 2, 20149 Milano
http://bit.fieramilano.it

 

ECCO IL PROGRAMMA DELLA BIT 2022

Per rispondere alle diverse esigenze degli operatori, la manifestazione sarà declinata in tre aree, caratterizzate da temi chiave per il turismo: Leisure, MICE, Be tech.

All’interno di Leisure si incontreranno domanda e offerta del turismo italiano e internazionale in tutte le sue declinazioni, dal turismo enogastronomico a quello slow e sostenibile fino alle proposte da tutto il mondo.

BeTech raggrupperà le aziende che offrono servizi di business & networking e contenuti esclusivi digitali e social, sia fisici sia virtuali. Rappresenterà l’anima di BIT che guarda alle avanguardie tecnologiche nel settore e offre loro una visibilità inedita.

Il MICE Village sarà l’area interamente dedicata al settore degli eventi, meeting e congressi, riservata unicamente agli operatori del MICE e ai top buyer. Comprenderà tutto ciò che riguarda i viaggi d’affari e le proposte per il corporate.

Come di consueto, grazie all’attività di scouting svolta da Fiera Milano, BIT 2022 potrà contare su un programma di hosting che porterà a Milano buyer altamente profilati da Europa (41%), Russia e Paesi CIS (20%) e Nord America (15%), oltre che da Centro e Sud America, Medio Oriente e Africa, in rappresentanza di tutte le tipologie più rilevanti.

Ad oggi si registra un particolare interesse da Stati Uniti, Russia, Emirati Arabi, Regno Unito, Francia, Germania e Canada.

Quest’anno alle quattro tradizionali macroaree Food Travel, Travel Lab, Hot Topics e Travel Tech si aggiungerà anche l’area Sostenibilità, che sarà anche un tema trasversale a tutte le aree così come l’innovazione e il nuovo “duty of care” verso il viaggiatore.

Tra i molti appuntamenti per favorire la crescita professionale ‘La tecnologica al servizio della circular user experience’ si focalizzerà su come migliorare l’esperienza dell’utente attraverso innovazioni accessibili e sostenibili, mentre ‘The future of hospitality learning’ approfondirà il tema dell’abilitazione dei giovani talenti del settore attraverso strumenti di formazione innovativi.

Tra le tendenze emerse con forza in questi mesi, quella dei “nomadi digitali”, nell’appuntamento ‘Il bleisure e le nuove dimensioni del viaggio in una logica rispettosa della biodiversità’, verrà declinata come opportunità di ripartenza per il business travel.