A Germignaga nel Bosco delle Fate e delle altre creature magiche

Si tratta di una bella passeggiata facile che piacerà tanto ai bambini, perché fa tappa al Bosco delle Fate, ma che potrà soddisfare in generale tutti quanti, visto che si conclude con la bella balconata sul lago Maggiore, il Belvedere Pasquè di Brezzo di Bedero.

Il sentiero si chiama “Alto Verbano” e si snoda lungo la valle del torrente San Giovanni, lo stesso che vediamo scorrere tra le vecchie case di pescatori a Germignaga, prima di sfociare nel lago.

La particolarità del sentiero è quella di condurre i bambini in un posto “da favola” a partire dal nome… il Bosco delle Fate è una pineta resa particolare da sculture in legno che ripropongono le creature magiche del bosco!

La passeggiata parte all’altezza delle scuole medie di Germignaga, sul Lago Maggiore, e permette di arrivare al Bosco delle Fate dopo circa 15 minuti di sentiero. Tenete presente che il sentiero è stretto e non si può percorrere con passeggini e carrozzine. Abbiamo visto qualche mountain bike saltellare sopra le pietre con una certa disinvoltura, ma questa pratica la consigliamo agli sportivi allenati e attrezzati, e non certo a i bambini piccoli. Consigliate anche le scarpe chiuse e impermeabili, visto che in certi passaggi, se il fiume è gonfio e bisogna attraversarlo, si rischia di finire con i piedi in acqua.

Tutto il sentiero è ben segnalato e curato, grazie all’associazione Alto Verbano che se ne prende cura e che vi organizza, ogni anno, una bellissima camminata non competitiva.

Una volta arrivati alla pineta, si può proseguire per il sentiero per un’altra mezz’oretta di cammino, costeggiando antichi ruderi e boschetti di latifoglie.

Ad un certo punto troverete una deviazione per andare verso Roggiano, Riviera e il Monte Sette Termini (ma per arrivare al Sette Termini oltre Montegrino ci vogliono 4 ore di cammino).

L’ombra è assicurata in tutte le ore del giorno. Proseguendo e rispettando la segnaletica, si può arrivare al nucleo antico di Brezzo di Bedero e da lì raggiungere il Belvedere Pasquè, da dove si gode una stupenda vista sul Lago Maggiore. Se avete tempo, merita una visita anche la bella Canonica  romanica che svetta dalla collina retrostante, a 10 minuti a piedi.

Di recente,  il Comune di Brezzo di Bedero ha provveduto a sistemare la segnaletica in centro paese, e anche a fare un nuovo percorso vita nei pressi delle fortificazioni della Linea Cadorna (ne parleremo presto…).

A questo punto, per ritornare a Germignaga, si può fare il percorso all’inverso ritornando al Bosco delle Fate, oppure si può scegliere di fare il percorso ad anello.

In quest’ultimo caso, si prosegue per il percorso vita di Brezzo di Bedero (che si raggiunge prendendo la stradina in salita che si trova proprio di fronte al Belvedere, calcolate una decina di minuti) e una volta lì, all’altezza delle fortificazioni della Linea Cadorna, ci sono le indicazioni per ritornare verso Germignaga percorrendo altri deliziosi angoli di bosco e la frazione alta del paese con una vista su tutta la valle del Luinese.

Vuoi vedere tutte le foto del sentiero da Germignaga a Brezzo? Clicca per andare alla Gallery!