Cineforum a Caronno Pertusella (fino al 1 /4/2020)

Ecco il programma della rassegna cineforum primaverile 2020  con inizio  mercoledì 26 febbraio 2020 ore 20.45 Cinemateatro di Via Adua n. 119 a Caronno Pertusella.

Fonte:  http://www.provincia.va.it/

26 febbraio 2020
” TUTTI IN PIEDI”
Tutti in piedi, il film diretto da Franck Dubosc, vede protagonista Jocelyn (Franck Dubosc), un uomo d’affari di successo, un inguaribile seduttore e un bugiardo incallito.
Un giorno, a causa di un malinteso, viene scambiato per disabile dalla vicina di casa della defunta madre, la giovane e sexy Julie (Caroline Anglade). Per conquistarla, Jocelyn decide di approfittare del fraintendimento. L’equivoco, che inizialmente sembra essere solo un gioco divertente, diventa complicato quando Julie gli presenta sua sorella Florence (Alexandra Lamy) che, costretta su una sedia a rotelle a seguito di un incidente stradale, non ha perso la voglia di vivere a pieno e sembra abbattere qualsiasi barriera col suo irresistibile sorriso. È allora che, in bilico sull’esile filo di una insostenibile bugia, Jocelyn inventa una doppia vita: una in piedi e una sulla sedia a rotelle.

11 marzo 2020
“CAFARNAO”
Cafarnao, il film diretto da Nadine Labaki, racconta la complessa realtà contemporanea. Candidato agli Oscar e ai Golden Globe 2018 per il miglior film straniero e vincitore del Premio della Giuria a Cannes, il film è un’opera struggente ed emozionante. Al centro della vicenda Zain (Zain Alrafeea), un bambino coraggioso che decide di ribellarsi al suo destino, portando in tribunale i suoi stessi genitori…

18 marzo 2020
“SORRY WE MISSED YOU”
Newcastle. Ricky e la sua famiglia combattono contro i debiti dopo il crack finanziario del 2008. Una nuova opportunità appare all’orizzonte grazie a un furgone nuovo che offre a Ricky la possibilità di lavorare come corriere per una ditta in franchising. Si tratta di un lavoro duro, ma quello della moglie come badante non è da meno. L’unità familiare è forte ma quando entrambi prendono strade diverse tutto sembra andare verso un inevitabile punto di rottura. (popocorntv.it)

25 marzo 2020
“A MANO DISARMATA”
A Mano Disarmata, il film di Claudio Bonivento, vede Claudia Gerini nei panni di Federica Angeli, la giornalista di Repubblica che dal 2013 vive sotto scorta a causa delle minacce mafiose ricevute per le sue inchieste sulla criminalità organizzata a Ostia.
Da cronista dell’edizione romana di “La Repubblica”, Federica Angeli prende in mano la sua vita e decide di usarla, senza risparmio, in una causa civile: la lotta ai clan mafiosi che infestano Ostia. La sua arma è – e sarà sempre – la penna. Il film racconta le tappe della sua sfida alla malavita, iniziata nel 2013 e non ancora finita, senza mai dimenticare la sua dimensione di donna, madre e moglie: il coraggio e la paura, la solitudine e la solidarietà, la disperazione e l’entusiasmo per una battaglia combattuta a viso aperto. (comingsoon.it)

1 aprile 2020
“AQUILE RANDAGIE”
Aquile Randagie, il film diretto da Gianni Aureli, racconta il mondo Scout, le vicende di tutti quei ragazzi che salvarono centinaia di vite dalla persecuzione nazifascista durante la Resistenza.
Le Aquile Randagie erano un gruppo di scout di Milano e Monza, ragazzi tra i 14 e i 20 anni, che decisero di ribellarsi alla decisione del Duce di chiudere tutte le associazioni giovanili. Guidati da Andrea Ghetti e Giulio Cesare Uccellini, detto Kelly, continuano le attività scout in maniera clandestina, per mantenere la Promessa: aiutare gli altri in ogni circostanza.
Il fascismo li perseguita fino ad arrivare a pestare a sangue Kelly, che perde l’uso di un orecchio. Nononstnte gli ostacoli e le violenze però le Aquile non si fermano.
Dopo il 1943, i ragazzi creano un movimento scout clandestino che sosterrà la resistenza fino alla fine della guerra. Insieme ad alcuni docenti del collegio San Carlo di Milano, le Aquile Randagie entrano a far parte di OSCAR- Organizzazione Scout Cattolica Assistenza Ricercati.
Insieme combatteranno il regime, grazie al loro aiutuo infatti più di 2000 persone, ricercate dai nazifascisti: ebrei, perseguitati politici e chiunque avesse bisogno di fuggire, riusciranno a superare il confine Italiano e raggiungere la Svizzera.
Alla fine della guerra, le Aquile Randagie proteggeranno tedeschi ed italiani artefici di violenze, ricercati dai partigiani, chiedendo per loro una giusta pena con un giusto processo.(comingsoon.it)

Comune di Caronno Pertusella
Piazza Aldo Moro, 1 21042
Caronno Pertusella (VA)
Tel. 02-965121 – Fax 02-9655549
info@comune.caronnopertusella.va.it
comune.caronnopertusella@pec.regione.lombardia.it