Da Malpensa a…Unesco

Tra i mille siti nel mondo che l’Unesco ha dichiarato patrimonio universale dell’umanità, ben 50 sono italiani, e 6 si trovano nei dintorni di Varese.

L’Italia, così piccola rispetto a tanti altri Paesi, detiene il maggior numero di siti Unesco! Questo è un fatto di cui gli italiani devono essere fieri, perché significa che nella nostra splendida penisola ci sono tantissime realtà importanti a livello internazionale, sia dal punto di vista artistico che ambientale. In effetti qui si trovano, a distanza di poche centinaia di chilometri l’uno dall’altro, tantissimi paesaggi che sono unici e rappresentativi di tante epoche diverse, e che per questo motivo devono essere tutelati e valorizzati.
Fatto ancora più singolare, 6 dei 50 siti Unesco italiani si trovano nel piccolo angolo della Lombardia nordoccidentale, con al centro Varese. C’è anche una candidatura per il Lago Maggiore e il Lago d’Orta, che se accettata costituirebbe un altro fiore all’occhiello di questa fetta di territorio prealpino.

Vediamo insieme quali siti Unesco sono facilmente visitabili per un ipotetico turista il cui aereo atterri a Malpensa.
A Milano abbiamo la Chiesa e il convento Domenicano di Santa Maria delle Grazie e lo splendido affresco del Cenacolo di Leonardo da Vinci. Tra Novara e Varese si trovano i 9 Sacri Monti del Piemonte e della Lombardia, progettati in splendidi contesti naturali. Al confine con la Svizzera si trova il Monte San Giorgio, unica testimonianza mondiale di ciò che fu il Triassico, un particolare periodo della preistoria. Castelseprio, in provincia di Varese, rappresenta una parte notevole del sito “Longobardi in Italia”, dove si conserva ciò che rimane dell’antica civiltà dei Longobardi, popolazione di origine germanica che in Lombardia si insediò a partire dal VI secolo.
Intorno al Lago di Varese ci sono invece tracce consistenti di palafitte e per questo motivo il territorio è stato inserito nei “Siti palafitticoli preistorici delle Alpi”.
Nel vicino Piemonte si possono ammirare i paesaggi vitivinicoli delle Langhe e del Monferrato dove c’è anche una tradizione enogastronomica di grande valore.

ANNO DI ISCRIZIONE SITO UNESCO vicino all’aeroporto di Malpensa
1980 La Chiesa e il convento Domenicano di Santa Maria delle Grazie e il ‘Cenacolo’ di Leonardo da Vinci
2003 Sacri Monti del Piemonte e della Lombardia
2003 Monte San Giorgio
2011 I longobardi in Italia. Luoghi di potere
2011 Siti palafitticoli preistorici delle Alpi
2014 Paesaggi vitivinicoli del Piemonte: Langhe-Roero e Monferrato