27 e 28 ottobre: è il momento di Dia sotto le stelle a Busto Arsizio

Il 27 e il 28 ottobre 2017 si svolge anche quest’anno a Busto Arsizio Dia sotto lo Stelle DSLS con eventi, workshop, mostre e proiezioni in rapporto alle quali  gli amanti della fotografia potranno riconoscersi e cimentarsi in prima persona. 

Sito ufficiale: http://www.diasottolestelle.it

A Malpensa Fiere venerdì 27  dalle ore 20 alle ore 24 e sabato 28 ottobre 2017, dalle ore 15.30 alle ore 24.

Appuntamento imperdibile con la fotografia d’autore: Dia Sotto le Stelle 2017
Festival Internazionale di Fotografia e Arti Multimediali

Dia Sotto le Stelle, il Festival Internazionale di Fotografia e Arti Multimediali, rinnova il suo appuntamento annuale per la ventiseiesima volta, nei giorni 27 e 28 Ottobre 2017, presso MalpensaFiere, via XI Settembre 16, a Busto Arsizio. Proiezioni, mostre, appuntamenti culturali, fotografia, workshop, ne costituiranno gli ingredienti di sempre: in un format che propone anno per anno delle novità, con il coraggio necessario.

La 26a edizione di Dia Sotto le Stelle ricalca, come struttura, le edizioni precedenti. Si sviluppa su due giorni entrambi dedicati alla fotografia e agli audiovisivi. S’inizia di Venerdì, alle 20,30. Le mostre fotografiche, molte organizzate da foto- club locali, costituiranno la prima attrattiva per chi si presenterà all’apertura dei cancelli. Spicca quest’anno quella di Francesco Cito, un altro grande che torna alla manifestazione dove fu ospite nel 2001. Il fotografo napoletano porterà un po’ del suo modo di vedere (Combattenti d’Oriente), in un’esposizione creata proprio per Dia Sotto le Stelle. Non vanno dimenticate le esposizioni di Hermes Mereghetti (100 e 1 Volti della Fotografia Italiana) e quella nata dall’Oasis Photo Contest (Uno sguardo sull’uomo).

Dia Sotto le Stelle non dimentica la propria vocazione internazionale. Tra gli autori delle proiezioni, in prima serata, saranno presentate le opere di autori stranieri di fama internazionale, tra cui il giapponese Nobumichi Asai, acclamato a livello globale ai Grammy 2016 per il suo face-morphing di lady Gaga e già autore per la Triennale di Milano, e l’inglese James W. Griffiths, vincitore del premio BAFTA, con l’opera “Room 8”, che sarà presente a Dia Sotto le Stelle. Oltre a loro saranno presenti l’autore belga Hans Op De Beeck, artista poliedrico specializzato in multi installazioni, Jean-PaulPetit, diaporamista storico francese, ed i ltedesco Christoph Rehage, autore per il NationalGeographic,ed il moscovita Alexey Zakharov, maestro delle animazioni 3D, che presenterà le proprie opere il venerdì sera. Folta la presenza di autori Italiani che presenteranno audiovisivi di altissimo livello. Venerdì aprirà la serata Marco Urso, a seguire Maurizio Grandi, Claudio Tutti, Edoardo Tettamanzi e Silvia D’Ambrosio e per finire con Carla Fiornia. Il sabato sera vedrà la partecipazione di Domenico Drago e Francesco Lopergolo, Il Triangolo Magico, Sandra Zagolin e Gianluca Sambo, Therese Redaelli e infine Marco Colombo con Edoardo Tettamanzi.

Veniamo alle manifestazioni che completano l’evento. Vi sarà un’area Touch & Try dei prodotti fotografici dei marchi partner della manifestazione. Il sabato pomeriggio ci saranno anche dei seminari didattici a numero chiuso e su registrazione organizzati da Apromastore (programma dei corsi presto disponibile sul sito www.diasottolestelle.it e sulla pagina Facebook del Festival). Il sabato, dalle 16 alle 20, Camera Service offrirà un Check Up dei prodotti Canon, sempre previa prenotazione on-line. Quest’anno ci sarà una novità: la lettura portfolio, il sabato dalle 15,30 alle 17,00 e dalle 19,00 alle 21,00 per chi volesse mostrare le proprie immagini, potrà farlo condividendole con uno dei membri del Comitato Editoriale di Image Mag. I lavori migliori verranno selezionati per un’eventuale pubblicazione. Nello stesso giorno non mancheranno le occasioni per lo scatto, con soggetti esclusivi a posare nell’area fotografica (ore 16 – 19), oltre agli incontri con gli autori delle mostre, che terranno una lectio magistralis nel salone principale, perché Dia Sotto le Stelle non è solo pratica e prodotto, ma soprattutto cultura fotografica e voglia di condivisione di una grande passione.

Anche il gruppo di Fotografia Costruttiva espone alla DSLS!

 

BREVE STORIA DEL FESTIVAL

Ideato da Lido Andreella nel lontano 1992, DSLS era stato pensato come un evento di contorno per i festeggiamenti per il quindicesimo anniversario di Andreella Photo. Per quell’occasione erano stati organizzati diversi eventi: un CanonDay con una importante modella internazionale degli anni 90, workshop fotografici con grandi fotografi, un corso di fotografia “in una notte”, un corso di camera oscura (sviluppo e stampa del b/n), una gita a Milano per la mostra fotografica di Richard Avedon e persino un tour fotografico in battello sul lago di Como.
“Dove una persona comune vede luce, un fotografo trova un emozione”
Tagline di Andreella Photo
Dall’anno successivo, pur non essendoci più l’occasione che lo aveva richiesto, DSLS fu comunque programmato e portato avanti fino i giorni nostri.

Nei primi anni, DSLS si svolgeva in quattro serate, partendo dal martedì fino al venerdì. Con il passare degli anni le serate vennero ridotte fino alle due di oggi, aumentando tuttavia l’impegno organizzativo e il flusso di visitatori.

Negli ultimi anni, il venerdì sera é dedicato alla visione di audiovisivi fotografici realizzati da fotografi italiani e stranieri, oltre alle mostre fotografiche di rilevanza internazionale.

A partire dal sabato pomeriggio dalle 15h30, invece, i visitatori ed i fotografi hanno a disposizione delle sale posa attrezzate dove possono fotografare liberamente i “soggetti fotografici particolari“ che ogni anno vengono appositamente invitati per permettere ai fotografi, amatoriali e professionisti, di liberare la propria fantasia creativa.

I fotografi possono provare le novità proposte da Canon Italia, dagli obiettivi ai corpi macchina, e testare i nuovi prodotti. Altri partners del mondo della fotografia allestiscono dei mini-stand con un area touch&try dei loro accessori.

Eʼ possibile inoltre far eseguire il Check-up gratuito della propria fotocamera reflex Canon grazie al supporto di Camera Service Milano, che ogni anno è presente con i suoi tecnici al Festival.

Ospiti della manifestazione sono altresì gli stands di tutti i principali Fotoclub della provincia di Varese e dellʼAlto Milanese: espongono le opere realizzate dai soci e possono dare utili informazioni in merito ai corsi di fotografia che organizzano presso le loro sedi.

Non bisogna dimenticare, infine, gli incontri con i fotografi professionisti ospiti dell’evento, durante il momento “Incontro con lʼautore” il sabato pomeriggio dopo le 17h00.

La sera del sabato si riparte con gli audiovisivi: si possono ammirare nuove multivisioni di prestigio internazionale, spesso inedite e uniche.

Dia Sotto le Stelle è una fucina di fotografia con ogni anno lavori nuovi che non si potranno più ammirare nuovamente: ogni serata è unica e irripetibile!.