Eremo di Santa Caterina del Sasso Ballaro - Leggiuno

Eremo di Santa Caterina del Sasso a Leggiuno, vera magia sul lago

L’Eremo è, a ragione, uno dei posti più visitati e ammirati del Lago Maggiore. Qui trovi una breve storia del complesso monastico corredata da video e foto.

Difficile dire qualcosa che non sia già stato detto sull’Eremo di Santa Caterina del Sasso, su questo posto che ha già di per sé, per come è stato costruito e per le vicende che ha conosciuto, qualcosa di sacro.

Non si deve per forza essere pellegrini per trovare, nell’Eremo, momenti di autentico raccoglimento spirituale.
La roccia entro cui è incastonata l’intera struttura pende letteralmente sulle nostre teste. E’ un calcare bianco che si riflette nel lago amplificando l’effetto aureola dell’insieme. Arrivando dal lago, in barca, non sembra vero di trovare una chiesa di forme così armoniose sospesa tra la roccia e l’acqua.
I battelli depositano i turisti ed i devoti su di un molo poco distante, mentre altre persone passeggiano tranquille lungo i portici e attraverso il cortile, prima di entrare nella chiesa principale.

Eremo di Santa Caterina del Sasso
Eremo di Santa Caterina del Sasso (foto Felice de Paoli)

Si soffermano incuriositi a guardare le scene di una Danza Macabra, affrescate nel Conventino, un portico colonnato aperto sul lago. Da una parte degli scheletrini che ridono e ne fanno di tutti i colori, dall’altra una distesa di acqua che rimette in pace l’anima, un po’ turbata da soggetti così poco “piacevoli”.
Un memento mori che, in un posto di una bellezza così generosa, lascia spiazzati. Ma ci sta.

Poi, varcato l’ingresso, ci si trova inondati da una pioggia di luce e di colori data da ampie finestre alte, che solitamente non siamo abituati a trovare, in una chiesetta medievale.
E l’occhio anche non sapiente, pur non riuscendo a capire se un affresco sia di qualità superiore rispetto ad un altro, od a quale epoca appartenga, rimane colpito dalle tante storie che i muri sembra non vedano l’ora di raccontare. Storie delle Sacre Scritture e delle vite dei santi, naturalmente, ma anche del Beato Alberto Besozzi, di cui c’è la reliquia, un ricco possidente della zona, che a seguito di una tragica traversata del lago in burrasca in cui aveva rischiato di morire, ha voluto terminare qui la sua esperienza terrena, rinunciando ai suoi averi per dedicarsi completamente a Dio ed alla meditazione.

Scarica le guide in pdf di S. Caterina del Sasso realizzate dalla Provincia di Varese:

Santa Caterina di Leggiuno
Leggiuno_Santa_Caterina_Sasso-web-1
Eremo di Santa Caterina del Sasso Ballaro – Leggiuno
« 1 di 8 »

Eremo di Santa Caterina del Sasso a Leggiuno www.santacaterinadelsasso.com
Via Santa Caterina, 13 21038 Leggiuno Varese 0332 647172
Tempo di visita: 1 h
Ingresso: gratuito.
Orari: MARZO :Tutti i giorni dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 17.00
DA APRILE AD OTTOBRE: Tutti i giorni dalle 8.30 alle 12.00 e dalle 14.30 alle 18.00
DA NOVEMBRE A FEBBRAIO: Chiuso nei feriali, Aperto Sabato, Domenica e nelle Festività dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 17.00 Santa Messa la Domenica e nelle Festività alle ore 16.30
DAL 23 DICEMBRE AL 6 GENNAIO: Tutti i giorni dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 17.00
Visite di gruppo solo su prenotazione
Difficoltà disabili: nessuna.

Translate: Inglese

2 pensieri su “Eremo di Santa Caterina del Sasso a Leggiuno, vera magia sul lago”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*