Fare in casa la Girometta, ecco la ricetta originale

La Girometta è stato un souvenir venduto nelle bancarelle del Sacro Monte di Varese dalle massaie della zona, per arrotondare i magri budget famigliari. Ora l’usanza di fare le Giromette si sta perdendo ma è un vero peccato, anche perché il procedimento è facile e garantisce qualche ora di divertimento a grandi e piccoli nostalgici.

La Girometta ora è il simbolo di Pin Girometta, maschera di Carnevale a sua volta simbolo di Varese. 

RICETTA ORIGINALE della GIROMETTA:

Per la pasta:
½ kg di farina bianca (per dolci)
2 bicchieri di acqua fredda

Impastare, fare un piccolo panetto e lasciarlo riposare sotto uno strofinaccio pulito.

Per le decorazioni:
penne di gallina – ma vanno bene anche le penne di altri piccoli volatili, poi nastrini e striscioline di carta colorata

Con la pasta realizzata, modellare prima le teste distendendo la pasta, punzecchiandola con i rebbi di una forchetta e poi tagliandola a striscioline alte 3 cm, che successivamente saranno tagliate a triangoli usando la rondella dentellata.
Decorare la testa con le penne.
Per fare il corpo, bisogna fare un rotolino tipo quello degli gnocchi, poi tagliarlo a tocchetti e modellarlo  a forma di corpo umano, con le braccia e le gambe.  Sulle gambe vanno poi applicate delle strisce di carta colorata. Infine si modellano i piedi e il cappello e si realizzano dei buchini per indicare gli occhi e la bocca.
Ecco! la nostra girometta è pronta! Non resta che infornarla per circa 20 minuti, a temperatura minima (140°) , fino a completa cottura.