Festa del trasporto del Crocifisso a Saronno

Ogni 4 domenica di ottobre (quest’anno dunque si svolge domenica 22 ottobre 2017) , a Saronno da più di 300 anni si svolge una tradizionale processione con la quale il Crocifisso viene trasportato in tutte le Chiese di Saronno per invocare il suo aiuto, ieri come oggi.

Festa del trasporto del Crocifisso a Saronno. Fonte: www.chiesadisaronno.it

«Questo sì che innamora; questo sì che è bello, questo eccita la devozione»

Con queste parole il prevosto Giorgio Martinelli, predicando a Saronno, definiva il Crocifisso ligneo conservato nella Chiesa di San Cristoforo a Saronno, a tal punto che attorno all’oggetto sacro in poco tempo si sviluppò in poco tempo una schiera di assidui devoti.

Si legge sul sito della Parrocchia di Saronno:

La devozione al Santo Crocifisso si rafforza sempre più non solo tra gli abitanti del borgo, ma anche tra le popolazioni vicine, e ben presto si lega a quella della Madonna dei Miracoli del Santuario di Saronno: la Madre e il Figlio da invocare congiuntamente. In moltissime occasioni si ricorre all’aiuto del Crocifisso, portato in processione fino al Santuario in segno di penitenza dai Confratelli a piedi scalzi, seguiti dai fedeli, quando le epidemie minacciano la popolazione e le calamità naturali, come interminabili periodi di siccità o di pioggia, mettono a rischio i raccolti. Il ricorso con preghiere al Santo Simulacro produce sempre gli effetti sperati. I suoi poteri prodigiosi sono sperimentati per la prima volta nel 1722, e ancora nel 1731 e 1733, e qualche anno più tardi gli è anche attribuita la guarigione miracolosa di Marianna Gerosa. Le processioni con il Crocifisso partono dalla chiesa di San Cristoforo e fanno tappa in tutte le chiese del borgo antico: Santa Marta, il Santuario, San Francesco e infine la Prepositurale nella Piazza Grande (oggi Libertà), ultima meta prima del ritorno alla consueta dimora.