Festa patronale di San Vittore a Varese, domenica 6 maggio

Domenica 6 maggio con la Festa del santo patrono cittadino, San Vittore, Varese festeggia i suoi concittadini e la mamma dell’anno

Sito ufficiale:  www.famigliabosina.it

In programma per  la domenica mattina del 6 maggio 2018 eventi e feste che comprendono il falò del faro, una grandiosa fiaccolata in staffetta di 46 km, la consegna della Girometta d’oro a un illustre varesino, la premiazione della Mamma dell’anno. Il fulcro di tutti gli eventi sarà la piazza san Vittore; a fare la parte del leone nell’organizzazione è la Famiglia Bosina.

Piazza San Vittore a Varese

PROGRAMMA DELLA FESTA DI SAN VITTORE A VARESE 6 MAGGIO 2018

  • ore 6.15 Santuario del Sacro Monte
    Breve cerimonia per la benedizione della fiaccola da parte mons. Erminio Villa, arciprete di Santa Maria del Monte.
  • ore 6.30 Partenza della fiaccolata di 46 km attraverso tutta la città con la partecipazione degli atleti di Società Sportive varesine.
  • ore 10.00 Palazzo Estense – Salone consiliare Cerimonia di conferimento della GIROMETTA D’ORO 2017 con i Maestri del Lavoro e del premio ad un’attività commerciale e ad un mecenate dello sport varesini.
  • ore 10.30 Arrivo della fiaccola in Via Sacco, a Palazzo Comunale.
  • ore 11.00 Corteo storico dai Giardini Estensi a P.zza San Vittore con la partecipazione del Gruppo Folkloristico Bosino e consegna della fiaccola al Sindaco.
  • ore 11.30 Basilica San Vittore
    Accensione del faro di San Vittore e solenne celebrazione eucaristica presieduta dal Prevosto, mons. Luigi Panighetti. Offerta dei ceri coi colori dei rioni cittadini e assegnazione di un riconoscimento alla “Mamma dell’anno”. al termine Aperitivo in piazza offerto dalla Famiglia Bosina
La fiaccolata e l’accensione del Globo sono i punti fondanti della Festa di San Vittore – Foto Courtesy Famiglia Bosina

La GIROMETTA D’ORO quest’anno a chi sarà consegnata?

Nell’albo d’oro, nomi prestigiosi che toccano gli ambiti più svariati, da Achille Cattaneo a Cesare Corti, da Alfredo Binda a Fabrizio Macchi, da Salvatore Furia a Liala, da Piero Chiara a Giacomo Campiotti, che danno lustro a un riconoscimento definito l’anno scorso dal Presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni “più importante di un Nobel per chi vive in questo territorio”.
Accanto al massimo riconoscimento cittadino, verranno assegnati anche premi a due Maestri del Lavoro e ad una attività commerciale di eccellenza sul territorio.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.