Feste e sagre del solstizio d’estate

Le principali sagre e feste del solstizio d’estate in provincia di Varese: ecco dove si trovano e perché si celebrano ancora oggi

Le feste di mezza estate o del solstizio d’estate: perché e da dove hanno origine

Lago Maggiore – Foto di Alessandro Bordin

Il solstizio d’estate rappresenta la massima distanza della Terra dal Sole, e di conseguenza il giorno del solstizio è il più lungo di tutto l’anno, quello in cui c’è più luce. Quest’anno il solstizio estivo avverrà  mercoledì 21 giugno  alle ore 04:24 UTC. È per questo motivo che si fa partire l’inizio dell’estate proprio il 21 giugno.

Il culto del Sole è stato praticato in tutte le antiche civiltà, molto prima dell’avvento del Cristianesimo e della diffusione della Chiesa Cattolica, che molto spesso ha “assorbito” le tradizioni pagane e pre-pagane ereditando le medesime feste ed analoghi culti.

La festa di San Giovanni Battista, fissata nel calendario cristiano a 24 giugno, coincide proprio con la festa celtica del solstizio, ma anche con altri culti neopagani.  Il solstizio rappresenta dunque il punto culminante del cammino del Sole, il momento in cui il Giorno vince sulla Notte, che è la più breve dell’anno.

Antichi riti di contadini e di pastori si mescolano a quelli cristiani, ma radicata rimane l’usanza di accendere dei falò di natura propiziatoria. Anche a Dumenza si accende un grande fuoco come simbolo del trionfo della Luce sulle Tenebre.  Nella notte più lunga dell’anno si raccolgono erbe che hanno poteri magici e possono predire il futuro.

Le sagre e le feste che celebrano l’inizio dell’estate sono intitolate al solstizio e a San Giovanni Battista: ecco le manifestazioni principali organizzate in provincia di Varese

Lo sapevi che il Monumento di Giò Pomodoro a Taino celebra il solstizio d’estate?

Dumeltica, la festa celtica di Dumenza

 

Solstizio d’estate alla spiaggia di Corgeno