Giornata della Memoria 2018, le iniziative previste nel Varesotto

Film e documenti di prima mano per non dimenticare gli orrori commessi nel passato, per non ripetere la tragedia immane e  assurda dell’Olocausto. Ecco le iniziative rintracciate in rete  che riguardano la Giornata della Memoria 2018 in provincia di Varese

ALCUNI NUMERI PER NON DIMENTICARE 

I deportati politici italiani, condotti dall’Italia nei campi di concentramento del Terzo Reich per la loro opposizione al regime nazifascista tra l’8 settembre 1943 e il 25 aprile 1945, furono un totale di almeno 23.826 persone (22.204 uomini e 1.514 donne). Nei vari campi in cui furono detenuti furono contrassegnati da un triangolo rosso e sottoposti ad un durissimo regime carcerario e di lavoro coatto. Ne morirono 10.129, ovvero il 45%.
Dalle prigioni dove erano arrestati e interrogati, i deportati venivano condotti di regola nei campi di transito di Fossoli e di Bolzano o alla Risiera di San Sabba. Di li’ partivano i convogli per la Germania.
Pochi furono quelli che riuscirono a fuggire o che rimasero nei campi italiani. Molti morirono ancora prima di raggiungere i campi della Germania, soprattutto alla Risiera di San Sabba, in esecuzioni sommarie o eccidi di massa come l’eccidio di Cibeno (12 luglio 1944), che coinvolse 67 deportati al campo di transito di Fossoli, o l’eccidio della caserma Mignone (12 settembre 1944), che interesso’ un gruppo di 23 deportati al campo di transito di Bolzano.
La maggioranza dei deportati che furono condotti nei lager d’oltralpe, finirono a Dachau (9.311), Mauthausen (6.615), Buchenwald (2.123), Flossenbürg (1.798), Auschwitz (847), Dora-Mittelbau, Neuengamme, e Ravensbrück. La condizione dei deportati italiani in questi campi fu particolarmente difficile: agli occhi dei tedeschi erano traditori, mentre agli occhi degli altri deportati erano tutti fascisti. L’isolamento degli italiani nei campi nazisti fu accentuato anche dalla loro scarsa conoscenza delle lingue che impediva loro di comprendere prontamente gli ordini (in tedesco) e ostacolava la loro comunicazione con gli altri prigionieri.
(fonte: Wikipedia)

Giornata della Memoria 2019 a Busto Arsizio

“Come una rana d’inverno”. Al Teatro Sociale di Busto Arsizio sabato 26 gennaio alle ore 21:00. Informazioni

Giornata della Memoria 2019 a Gallarate

 

Giornata della Memoria a Galliate Lombardo

Domenica 27 GENNAIO 2019 ore 21.00
La Pro Loco Galliate Lombardo, con il contributo dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Galliate Lombardo ha l’onore di invitarvi alla serata commemorativa della Giornata della Memoria.
In questa occasione, la Compagnia
“Non Solo Teatro” presenterà uno spettacolo teatrale intitolato “Testimonianze per non dimenticare”.
Sala Consiliare – Via Carletto Ferrari 12- Galliate Lombardo – 21020 – Varese
http://www.prolocogalliatelombardo.it/event/testimonianze-per-non-dimenticare/

Giornata della Memoria 2019 a Laveno Mombello
INFO

dal 9 al 26 gennaio / atrio Villa Frua
IL VIOLINO DI AUSCHWITZ / mostra con illustrazioni e citazioni tratte dal libro di Anna Lavatelli a cura di Interlinea edizioni
22 gennaio, ore 10 e 11.30 / sala riunioni della biblioteca
IL LADRO DI STELLE di Sebastiano Ruiz Mignone e Giulia Rosa Cardia (Valentina edizioni) / per le classi I della scuola media
25 gennaio, ore 21 / teatro Franciscum
GRANELLI DI SABBIA. LA MEMORIA DI UN BAMBINO EBREO AI TEMPI DELLA SHOAH / spettacolo presentato dal Teatro del Sole / biglietto intero 8 €, ridotto 4 € / organizzato da Associazione genitori Laveno Mombello all’interno del progetto “Attiva-mente” con il contributo della Fondazione Comunitaria del Varesotto Onlus e il patrocinio del Comune di Laveno Mombello26 gennaio, ore 10.30 / sala riunioni della biblioteca
I GIORNI DELLE MEMORIE / proposto dal Coro Rebelde per ricordare le minoranze discriminate e perseguitate. Letture e canzoni

Giornata della Memoria a Lonate Pozzolo

Presentazione del libro “Liliana Segre. Il mare nero dell’indifferenza” di Giuseppe Civati, mercoledì 23 gennaio 2019 alle ore 21,00, in sala Ulisse Bosisio, presso la Biblioteca Comunale N. H. Gian Domenco Oltrona Visconti, via Cavour 21 Lonate Pozzolo.
La testimonianza di Liliana Segre e il suo messaggio politico in un saggio di Giuseppe Civati che riprende, con grande cura, le sue parole e i suoi insegnamenti, in occasione della nomina a senatrice a vita da parte del Presidente Mattarella. Segre fu espulsa dalla scuola nel 1938. Fu clandestina, chiese asilo e fu respinta. Il 30 gennaio del 1944 fu deportata ad Auschwitz insieme a suo papà Alberto, che non sopravvisse al lager. Negli ultimi trent’anni, diventata nonna, ha promosso una straordinaria campagna contro l’indifferenza e contro il razzismo, in tutte le sue forme e le sue articolazioni. Le sue parole nitide, forti, indiscutibili sono un messaggio rivolto alle ragazze e ai ragazzi, suoi «nipoti ideali», perché non si perdano mai i diritti e il rispetto per le persone.

 

Giornata della Memoria 2019 a Varese
Varese venerdì 25 gennaio 2019: conferenza dibattito sul tema della Memoria – per informazioni: http://varese.anpi.it/

Giornata della Memoria 2019 a Vergiate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.