Gli 8 parchi cittadini più belli in provincia di Varese

Che sia per un pic nic o per una semplice passeggiata mano a mano con il fidanzato, il parco pubblico cittadino è il posto ideale per godersi il bello del verde rimanendo in città, con tutte le comodità che essa offre.  Ecco una classifica dei 10 migliori parchi pubblici (quindi a ingresso gratuito) della provincia per orientarvi e fare la scelta migliore in vista delle prossime belle giornate di sole!Parco pubblico di Villa Tatti Tallacchini a Comerio, dalle scenografie  raffinate

Si tratta del giardino di una antica villa ottocentesca, con architetture in pietra di rara bellezza, scenografie raffinate che possono fare da sfondo a un festival culturale così come alle fotografie di un matrimonio celebrato con tutti gli onori.

Parco Giona a Maccagno, una boccata di aria fresca

Il parco è collocato  in corrispondenza del punto il cui il fiume Giona sfocia nel lago, ragione per cui c’è sempre un’aria fresca e l’acqua è limpida. Una facile passeggiata pedonale collega l’imbarcadero al campeggio e al porticciolo della Gabella, passando da questo piccolo angolo di paradiso, dove la pace e il fresco degli alberi vivono in armonia con il vociare rilassato degli avventori del vicino bar pizzeria.

Gli alti pioppi del Parco Giona

Parco di Villa Toeplitz a Varese, quando l’ingegneria diventa arte

Sulla collina che porta al Sacro Monte, c’è la bella Villa Toeplitz con il suo giardino che non vanta solo splendidi esemplari di alberi, ma anche fontane e scalinate fatte realizzare nel primo Novecento da una ricca famiglia di industriali con la passione per l’Oriente.  Il parco è immenso e molto vario, e permette di fare lunghe passeggiate all’interno di percorsi sempre vari che partono nel bosco  e arrivano al roccolo e alle ordinate siepi di bosso.

Parco di Villa Toeplitz

Parco di Villa Torelli Mylius a Varese, tra platani e scoiattoli in pieno centro città

Parco di Villa Torelli Myluus a Varese

Nel cuore della città, c’è un parco delizioso dove un filare di alti platani accoglie i visitatori immergendoli nella loro fresca ombra. Poche panchine permettono di sostare e di  fare una veloce merenda, in compagnia degli scoiattoli che si muovono furtivi tra un albero e l’altro.

Parco  del Castello di Monteruzzo a Castiglione Olona, sognando di essere delle principesse

Gli alti pini garantiscono il fresco e il verde per tutto l’anno, mentre il  Castello di fianco, è una presenza silenziosa dal sapore fiabesco.  Da alcuni punti, si gode una vista impareggiabile sul bel borgo intatto di Castiglione Olona.

Parco del Castello di Monteruzzo a Castiglione Olona

Parco del Boschetto a Germignaga, pini marittimi e un’avifauna di grande interesse naturalistico

Uno dei pochi posti in provincia di Varese dove si possono ammirare dei bellissimi pini marittimi,  quelli rimasti dopo una rovinosa alluvione di qualche anno fa. Il parco è proprio situato sul Lago Maggiore, vicino a dove sfociano i fiumi Margorabbia e Tresa, e ci sono delle secche dove sono soliti stazionare tantissimi uccelli delle specie più diverse…di recente è stato avvistato anche un fenicottero!

Parco del Boschetto - foto di A. Bordin
Parco del Boschetto di Germignaga- foto di A. Bordin

Parco Luigi Zanzi alla Schiranna di Varese, la quiete del canneto, la varietà del gioco

Il Lago di Varese con i suoi canneti e le sue placide acque, offre degli angoli di quiete che sono diversi rispetto a quelli del Lago Maggiore, ma non per questo meno appaganti.  Questo parco poi offre degli spazi molto ampi, pur essendo a pochi chilometri dal centro cittadino, e giostre bellissime che faranno la gioia dei vostri bambini! Qui trovate altre foto e informazioni.

Schiranna – ontani e salici al Parco Zanzi di Varese

Parco di Santa Caterina del Sasso a Leggiuno, alle spalle del gioiello della provincia

Alle spalle dell’Eremo di Santa Caterina (un gioiello di inestimabile bellezza) , sulla collina del Quicchio, c’è un’ampia distesa verde mista a boschi, che di recente è stata adibita ad area pic nic per i numerosi visitatori del convento. Non manca una zona gioco e la disponibilità di parcheggio è ampia, soprattutto nei giorni feriali.

L’Eremo di Santa Caterina del Sasso a Leggiuno