La Chiesa del guerriero, San Michele a Voltorre di Gavirate

La Chiesa fa parte del complesso monastico di Voltorre, che comprende il  bel Chiostro romanico , ed è dedicata a San Michele, l’arcangelo molto venerato dai longobardi, considerato il primo difensore della fede: è spesso rappresentato come un guerriero con spada o lancia che sconfigge il demonio, sotto forma di un drago.

La chiesa ha una struttura romanica, con pianta ad una sola navata, abside semicircolare e facciata a capanna; una recente campagna di scavi ha riportato alla luce fondamenta che risalgono al V e VI secolo. L’interno è decorato con stucchi e colori tipici dello stile Rococò, che in provincia si può apprezzare anche nella Chiesa di Castello Cabiaglio e in quella di San Nicone a Besozzo.

L’abside è ornata esternamente da archetti pensili e da una cornice a denti di sega ed incorporata in parte nel chiostro adiacente. La facciata invece è in muratura grezza (una parte dei muri originari si vedono ancora), ingentilita da un portale in stucco di foggia settecentesca. Anche l’interno ora si presenta, nei colori e nelle decorazioni, tipicamente settecentesco: ci sono lesene corinzie e cornici in stucco, di sapore rococò, che racchiudono 2 bei dipinti a monocromo con le figure di Sant’Antonio Abate e San Bernardo. Sull’altare fa bella mosra di sé una tela dipinta raffigurante San Michele Arcangelo. La Chiesa non è utilizzata per celebrare le funzioni religiose e viene aperta solo in occasioni eccezionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.