Tra storia e leggenda, San Pietro raccontata da Corrias, domenica 22/7

DOMENICA POMERIGGIO 22 luglio  alle ore 17, nella antica Chiesa di San Pietro a GEMONIO, sarà presentato il Grande Atlante Castellano del Verbano e del Canton Ticino del Prof. Marco Corrias.

Un pomeriggio, in cui il patrimonio artistico, culturale e linguistico della zona e non solo saranno i protagonisti. Ingresso libero.

Il Prof. Corrias, parlerà in questa sede della storia di questa antica chiesa romanica e del simbolismo del suo pregevole altare.

Inoltre, attraverso una fedele ricostruzione storica dei paesaggi, delle atmosfere perdute e della vita dei nostri antenati, l’Atlante Castellano offre moltissimi spunti: descrizioni di antiche fortificazioni e di tesori artistici, storie di re, imperatori, dame, briganti e umanisti, come e dove vivevano, in cosa credevano, cosa mangiavano… Con il Grande Atlante sotto braccio, viaggiatori e studiosi saranno liberi di muoversi alla scoperta di un patrimonio non sempre noto.
Il libro è stato suddiviso in 34 itinerari territoriali, tra cui le palafitte dell’Isolino Virginia o i megaliti a Montecrestese, il Castello di Tegna, Castelseprio, Castelnovate, la rocca di Orino, il castello di Serravalle, le case-forti ossolane, il torrione di Ornavasso, la rocca d’Angera, il castello visconteo di Locarno, Castel Montebello, Mesocco e tanti altri luoghi misteriosi.

Chi è Marco Corrias
Laureato a Pavia in Scienze dei Beni Culturali con indirizzo storico-artistico, Marco Corrias, classe 1980, ha conseguito due specializzazioni, una in Storia dell’Arte medievale e una in Beni Storico-Artistici. Autore di diversi libri di storia e racconti. Abilitato come guida turistica per le province di Milano e Pavia.

Il libro “Il grande Atlante Castellano del Verbano e del Canton Ticino” è disponibile anche su Amazon. 

Il Grande Atlante Castellano di Marco Corrias