Storie di donne, storie di doni al Battistero di Velate (prorogata fino al 15/12)

Porta la firma di Carla Tocchetti la raffinata mostra che viene inaugurata il prossimo sabato 23 novembre al Battistero di Velate: “Varese 1902. Storie di donne, storie di doni”. 
Una bella storia di inizio Novecento che ha come protagoniste 4 donne alle prese con una singolare iniziativa imprenditoriale…ce la racconteranno gli organizzatori nell’esposizione e tramite un  tutorial di oggetti vintage.

Pagina FB dell’evento

Locandina courtesy Beautiful Varese

Vernissage sabato 23 novembre alle ore 16.00
Tutorial oggetti vintage: 7 e 8 dicembre dalle ore 15.00 alle ore 18.00
PROROGATA L’APERTURA! Aperto anche sabato e domenica fino al 15 dicembre 2019.

Ecco la presentazione da parte della stessa organizzatrice Carla Tocchetti:

“Ho avuto la fortuna di avere a disposizione, per una mostra, una preziosa quanto rara collezione privata di fogli di CARTA VARESE, una particolare carta a mano decorata con stampi antichi provenienti dalla più grande azienda di calcografia veneta attiva fino a metà Ottocento, la Remondini. Un particolare timbro a secco apposto sui fogli ha attirato la mia attenzione: rappresenta le iniziali di quattro signore della buona società lombarda, tutte appartenenti ad una famiglia varesina eccellente, tre sorelle e una cognata. Ho scoperto che hanno avuto vite straordinarie e sono state tutte impegnate nello sviluppo delle belle arti e del progresso sociale femminile. Sono state queste quattro Donne, nel 1902, a riavviare per qualche decennio ancora l’antica produzione di CARTA VARESE da Stampi originali Remondiniani. Al Battistero di Velate, un prezioso oratorio barocco di fine Seicento nel borgo più antico di Varese, saranno in scena oltre alle carte originali proprio le magnifiche storie di queste Donne, attraverso le preziose miniature-gioiello ornate da antichi monili di ALF, pseudonimo dell’artista perugina Adele Lo Feudo. Insieme alla testimonianza e agli oggetti d’antiquariato, raccolti dal mitico rigattiere varesino Giampaolo Pensa, oggi novantaduenne, sarà con noi anche Raffaella Asni, studiosa appassionata di aspetti storici del costume e fondatrice dell’Officina del Monaco Alcuino, che riproporrà in chiave filologica uno dei tanti utilizzi della CARTA VARESE nei secoli: la creazione di oggetti decorati in stile “veneziano” .

Battistero di Velate