Museo Meina, tra liberty e high tech, i ragazzi imparano divertendosi

Museo Meina: nel cultural park del Lago Maggiore tra natura ed esperienze family-friendly


Uno splendido complesso panoramico affacciato sul Lago Maggiore costruito tra l’Ottocento e il Novecento, che oggi accoglie un cultural park family-friendly nella e sulla natura. Questo angolo
di bellezza è il Museo Meina situato nel Parco e nelle strutture intorno allo Chalet di Villa Faraggiana, in provincia di Novara.
Un luogo incantevole, gestito da uno staff di giovani under 35 della Fondazione UniversiCà affiancati da professionisti, che propone molteplici percorsi sull’ambiente, caratterizzati dall’uso dei
più accattivanti linguaggi multimediali per trasmettere contenuti culturali, scientifici, storici e naturalistici.

Chalet museo di Villa Faraggiana al Museo Meina – courtesy Museo Meina

NELLE ANTICHE SERRE DEI SAPERI
La visita al museo parte dalle antiche Serre di Villa Faraggiana, uniche per storia e caratteristiche monumentali non solo nell’area del Lago Maggiore, ma di tutto il Piemonte. Queste, volute dall’omonima famiglia che fece costruire tutto il grande complesso meinese, sono state restaurate dalla Fondazione UniversiCà dopo ben 60 anni di abbandono, e si sono così trasformate nelle
“serre dei saperi”. Al loro interno è proposta un’esposizione di fiori, piante, essenze del territorio e trova sede anche un laboratorio di sperimentazione guidato da esperti botanici.

Serre Museo Meina restaurate nel 2018 – courtesy Museo Meina

IL PARCO SECOLARE VISTA LAGO E’ DIGITALE
Una visita tra profumi, colori e visioni, è quella proposta nel grande parco interattivo del Museo Meina. Dotati del proprio smartphone o tablet, si potrà infatti passeggiare tra gli alberi da frutto, le
siepi, i fiori e le piante secolari dell’area verde, accedendo a contributi multimediali, curiosità e approfondimenti sulle specie botaniche presenti che verranno mostrati direttamente sul proprio
dispositivo.

UN MONDO DI AVVENTURE PER LE FAMIGLIE CON BAMBINI
Al Museo Meina i bambini troveranno un borgo ideale di esperienze proprio dedicate a loro. Le famiglie potranno partecipare alla caccia al tesoro multimediale nel parco, seguendo sul cellulare le indicazioni della simpatica mascotte del museo e diventando degli esploratori della natura, proprio come faceva la Famiglia Faraggiana già nei secoli scorsi. Ma non è finita qui: per i più piccini c’è un’apposita kids-area nella quale divertirsi e imparare con cartoni animati tematici al termine dei quali bisognerà partecipare a quiz interattivi e ricevere una simpatica sorpresa. Anche la creatività è stimolata: pesci ed altre creature acquatiche che i bambini coloreranno prenderanno vita “magicamente”, animandosi e nuotando in un grande lago virtuale.

DENTRO IL MUSEO 4D PER RACCONTARE LA NATURA
Lo chalet-museo liberty propone un percorso narrativo-multimediale sulla natura in 4D unico nel suo genere per modalità di concezione e realizzazione. In “Vox Horti” racconti e visioni accompagneranno gli astanti che si troveranno immersi improvvisamente in ambienti con ologrammi, proiezioni architetturali, giochi di luce e suoni, labirinti. Il percorso, con un’avvincente formula, narra in diverse tappe la natura in tutte le sue accezioni attraverso visioni artistiche, scientifiche, letterarie, storiche e intriganti giochi multimediali. Molte le chiavi di lettura del
percorso: per i bambini si tratterà di una sorta di “grande fiaba” sulla natura; i ragazzi e gli adulti apprezzeranno a pieno le molte citazioni e i contenuti culturali ed educativi presenti.

Vox Horti ologrammi al Museo Meina – courtesy Museo Meina

Il Museo Meina, a un’ora d’auto dalle principali località di Piemonte, Lombardia e Valle d’Aosta, è insomma un centro che consente di vivere un’esperienza davvero innovativa circondati da
natura, cultura, multimedialità. Per scoprire di più www.museomeina.it