Nature Urbane, il primo festival dedicato alle tante ville di Varese

Il festival NATURE URBANE intende valorizzare il patrimonio culturale della città di Varese e cioè, i suoi beni culturali e il suo paesaggio. Tante visite guidate gratuite per apprezzare al meglio la città giardino in tutte le sue sfumature.  Ecco il programma del festival del paesaggio dal 29 settembre al 8 ottobre. 

Nature Urbane, il festival del paesaggio a Varese dal 29 settembre all’8 ottobre 2017

NATURE URBANE propone visite guidate nei parchi della città di Varese e all’interno dello straordinario sito UNESCO del Sacro Monte, con approfondimenti e spettacoli nel cuore dei suoi luoghi più affascinanti.

Il festival NATURE URBANE guarda ai giovani e alla scuola perchè solo nel momento della formazione questi valori possono essere percepiti e affermati come tali.
Il focus del Festival NATURE URBANE sono i giardini e le ville privati.
Per alcune visite è necessaria la prenotazione a partire da questo link: http://www.natureurbane.it/prenotazioni/

Una ricognizione di qualche anno fa dell’Amministrazione Comunale contava a Varese 114 ville e parchi.

Oltre a questo, Varese possiede un patrimonio paesaggistico di straordinario valore che la caratterizza come eccellenza. Difatti, oltre il 70% del suo territorio è territorio di pregio.
Varese si trova all’interno di un’area che comprende ben quattro siti Unesco come il Monte San Giorgio, il sito palafitticolo dell’Isolino Virginia, l’area archeologica longobarda di Castelseprio-Torba, il Sacro Monte di Varese.
A cui si aggiungono diciassette siti SIC (Siti di Interesse Comunitario), per la presenza di pregevoli specie vegetali e faunistiche ritenute meritevoli di protezione.
A partire dal ’700 Varese è luogo privilegiato di villeggiatura per l’aristocrazia e l’alta borghesia milanese che qui amava soggiornare, dando vita alla cosiddetta “civiltà di ville”, le cui dimore con i loro parchi sono divenute emblema di una città unica nel suo genere.
Varese è conosciuta come Città giardino, un luogo in cui il rapporto tra architettura, natura vive in una relazione simbiotica di particolare suggestione, che fece dire a Stendhal “Visione Magnifica! Al tramonto del sole si vedevano sette laghi. Credetemi si può percorrere tutta la Francia e la Germania, ma non si potranno mai provare simili sensazioni”.
Questi valori che il territorio possiede non potevano essere narrati altro che attraverso il racconto de Il barone rampante di Italo Calvino, dove Cosimo, un giovane barone, dopo un banale litigio col padre, sale su un albero, si arrampica tra i rami, passa da una pianta all’altra e decide che non scenderà mai più.
Nella scenografia incantevole degli alberi secolari dei parchi della città di Varese, sono previste dieci letture a puntate di questo racconto, a cui abbiamo dato il titolo Di ramo in ramo di villa in villa. Ogni pomeriggio, alle 18.30, dieci attori di talento riproporranno le vicende di una narrazione evocativa e simbolica, ricca di peripezie e di incontri, di personaggi memorabili, amori romantici e passionali, insieme a vicende irresistibilmente comiche.

Lella Costa e David Riondino, Franco Branciaroli e Peppe Servillo, Arianna Scommegna e Gioele Dix sono gli interpreti che riporteranno in vita un mondo fatto di risvegli, di odori e rumori che hanno la forza suggestiva e prorompente della natura.

A loro si alterneranno giovani attori del Piccolo Teatro di
Milano, per dare forma e voce a quel mondo fantastico e poetico che fa di Calvino un creatore insuperabile di universi immaginari e, al contempo, lucidi, reali e attuali.
In complesso, il Festival NATURE URBANE organizza la visita di 24 parchi e giardini di altrettante ville pubbliche (8) e private (16). Queste ultime, per il pubblico, sono del tutto inedite perchè mai prima erano state rese disponibili per delle visite. Gli appuntamenti per conoscerle saranno 42 con 140 visite.
Le visite guidate per le scolaresche saranno 62. Gli itinerari naturalistici 10, cui si aggiungono 30 eventi come conferenze, letture, proiezioni, concerti, animazioni e laboratori per famiglie nei parchi e nelle ville.
La partecipazione a tutti gli eventi di NATURE URBANE e l’utilizzo dei mezzi di trasporto pubblici dedicati saranno gratuiti (è escluso solo il pagamento del battello per l’Isolino Virginia).
Inoltre, nel corso del Festival, il circuito di bus navetta dedicato ai parchi pubblici potrà anche essere utilizzato gratuitamente per le visite in proprio; ciò anche al fine di vivere meglio la città con il mezzo pubblico.

Link al programma generale in pdf 

Sito ufficiale: http://www.natureurbane.it/