-->

Arcumeggia: schede degli affreschi di Funi, Brindisi, Sassu, Migneco, Carpi e Monachesi

La sintesi della pittura del dopoguerra nel cuore della Valcuvia: le schede delle opere presenti ad Arcumeggia – prima parte

Continua la lettura di Arcumeggia: schede degli affreschi di Funi, Brindisi, Sassu, Migneco, Carpi e Monachesi

Arcumeggia: schede degli affreschi di Montanari, Morelli, Saetti, Tomea, Tomiolo, Usellini, Ferrazzi e Brancaccio

La sintesi della pittura del dopoguerra nel cuore della Valcuvia: le schede delle opere presenti ad Arcumeggia – seconda parte

Continua la lettura di Arcumeggia: schede degli affreschi di Montanari, Morelli, Saetti, Tomea, Tomiolo, Usellini, Ferrazzi e Brancaccio

Arcumeggia il borgo dipinto: atmosfere anni ’50

Chi passa dalla provinciale 394 di Casalzuigno, in provincia di Varese, non può non vedere il grande cartello che invita a visitare la frazione Arcumeggia, la “Galleria aperta dell’affresco”. 

Continua la lettura di Arcumeggia il borgo dipinto: atmosfere anni ’50

BIT Borsa Italiana del Turismo 13-15 febbraio 2014

La BIT Borsa Italiana del Turismo è una delle fiere italiane più importanti del settore turistico, che si svolge ogni anno a Milano prima dell’inizio della stagione estiva, tradizionalmente la più propizia per gli operatori della penisola. Da qualche anno gli organizzatori stanno investendo molto nel cosiddetto B2B (business to business), dove sono soprattutto le imprese ad avere un canale privilegiato di comunicazione con eventuali partner per la realizzazione di pacchetti ed offerte di interesse per i propri clienti.
L’edizione 2014 della Borsa Italiana del Turismo si svolge a Rho-Fiera nelle giornate dal 13 al 15 febbraio, di cui le prime due chiuse al pubblico pagante e riservate interamente agli operatori.
Come possiamo intuire, il prossimo Expo 2015 rappresenta una straordinaria opportunità per il mercato italiano ed europeo.
Grazie alla presenza di hosted buyer selezionati, questa edizione della Bit diventa il luogo dove programmare e acquistare in anteprima i pacchetti turistici legati all’EXPO 2015.

Abbiamo cercato di individuare gli espositori rappresentanti dell’Insubria, la zona di nostro diretto interesse per le province di Varese e Como . Per il Canton Ticino non abbiamo trovato nessun rappresentante.

Per Varese:

ASSOCIAZIONE VARESE EUROPEA
Varese (VA)
ITALY – Pad. 3 stand D23

CONSORZIO TURISTICO PROVINCIA DI VARESE
Varese (VA)
Pad. 3 stand B03 B09 D02 D10

VARESE HOTELS SERVICE SRL – LAGO MAGGIORE BIKE HOTELS
Varese (VA)
Pad. 3 stand B03 B09 D02 D10

REGALI MOMENTI BY LA PIAZZETTA DEL MONDO
ANGERA (VA) – Italia
– BUSINESS VILLAGE – Pad. 4 stand K22

LE ROBINIE – GOLF, HOTELS & CONGRESS CENTRE
BUSTO ARSIZIO – Italia
– ITALY – Pad. 3 stand L04 BIS

Per Como:
AVENUE HOTEL LAGO DI COMO
Como (CO)
ITALY – Pad. 3 stand K33

GRAND HOTEL DI COMO SRL
Como (CO)
Pad. 3 stand B03 B09 D02 D10

JOY – RISTORANTE -VILLA OLMO – LAGO DI COMO
Como (CO)
Pad. 3 stand K33

LAKE COMO ACTIVE HOLIDAYS MADE IN ITALY
COMO (CO) – Italia
ITALY – Pad. 3 stand L22

PIZZA RESTAURANT STAEK HOUSE IL PINZIMONIO LAGO DI COMO
COMO (CO) – Italia
Pad. 3 stand K33

AC BOAT DI BOLGIANI M. CRISTINA
MENAGGIO (CO) – Italia
Pad. 3 stand B03 B09 D02 D10

HOWONDERFULITALY SRL
COMO (CO) – Italia
Pad. 3 stand B03 B09 D02 D10

MINISTERO INFRASTRUTTURE E TRASPORTI GESTIONE NAVIGAZIONE LAGHI
MILANO – Italia
– ITALY – Pad. 3 stand E08

Road To Wellness – Mappa dei percorsi

Sono stati tracciati ben 80 percorsi che attraversano il territorio a cavallo tra Italia e Svizzera, scaricabili in formato .gpx per il proprio gps, oppure evidenziati sulla più classica mappa cartacea disponibile anche in pdf a questo link. I percorsi sono divisi per area e difficoltà e sono sempre corredati da una descrizione testuale e dall’indicazione dell’albergo/hotel più vicino che ha aderito al progetto.

Si tratta di un progetto di mobilità ecosostenibile che si concretizza nella disponibilità di biciclette elettriche a pedalata assistita presso alcune strutture ricettive ben collegate a sentieri e/o piste ciclabili e nella realizzazione di un sito internet e di materiale cartaceo per la promozione dello stesso.

Turismo ecosostenibile: una definizione che va di moda in questo periodo, e che di certo si adatterebbe benissimo al territorio insubrico di Varese, Canton Ticino e Como, dove la prima cosa da fare è valorizzare il patrimonio naturale e artistico esistente, e l’ultima è quella di aumentare il tasso di antropizzazione con ulteriori insediamenti abitativi.

Le strutture di accoglienza ci sono, quello che deve essere potenziata è la promozione di tali strutture, inserendole magari all’interno di circuiti turistici con pacchetti e programmazioni ben fatte da professionisti del settore. Organizzazione e cooperazione sono le parole chiave per la nuova sfida che va affrontata da tutti gli attori in gioco: aziende agrilocali, enti di promozione turistica, musei, alberghi, gestori di impianti sportivi, comunità montane. Enti pubblici e operatori privati dovrebbero procedere in sinergia per realizzare un progetto conveniente, quasi necessario ormai (vista la situazione economica non proprio ottimale) che è quello della promozione territoriale attiva.

Un’iniziativa che aspira ad andare in questa direzione è appunto questa di Road to Wellness, promossa da Varese Convention & Visitors Bureau e dall’Ente Turistico del Mendrisiotto e Basso Ceresio con il finanziamento della Regione Lombardia e dell’Unione Europea.

Parco e Sentiero degli Ulivi a Gandria

A Gandria vicino a Lugano si trova un piccolo angolo di Mediterraneo, con il Parco degli Olivi, il sentiero degli Olivi e il sentiero dei Fiori. L’esposizione a sud rende rigogliosa la crescita di olivi, mirti, cipressi e allori. Il prato è caratterizzato da esemplari tipici della macchia mediterranea: origano, timo, salvia ma anche narcisi, tulipani e margherite che rendono impareggiabile la vista nel periodo della loro fioritura. Una piacevole passeggiata conduce al vigneto del Comune di Lugano. Sia il parco che il vigneto fanno parte di una generosa donazione al Comune di Lugano da parte di una baronessa tedesca. Dal Parco ha inizio il sentiero dei Fiori che porta alla zona alta di Castagnola da dove si può godere uno splendido panorama.

Informazioni Parco degli Olivi
Aperto tutto l’anno
Periodo consigliato di visita: Da maggio a giugno
Entrata parco libera
Cani al guinzaglio
No Accessibilità con biciclette
No Parco giochi
Ristoranti/bar: Sì, nelle vicinanze

Sentiero degli Olivi
Verso Castagnola si snoda una passeggiata di circa 3 chilometri lungo il lago dove si sta cercando di proseguire con la filosofia del Parco, ripristinando l’antica coltivazione dell’olivo: da qui il nome del sentiero. Esemplari antichi di ulivo si alternano a specie più recenti, con pannelli didattici in quattro lingue che spiegano bene tutte le caratteristiche della pianta e le sue tecniche di coltivazione. Da non perdere la visita all’Olivo del Carlin presso il pontile di Gandria, un esemplare di 10 metri di altezza e un tronco di 45 centimetri di diametro.

Passeggiata nella natura | Gandria, Ticino
Durata: circa 2 h
Lunghezza: 3,5 km
Informazioni: scarica il depliant in pdf con tutti i Sentieri Tematici del Luganese – in italiano, francese, inglese e tedesco

Passeggiata da Moltrasio a Laglio

Una passeggiata di circa un’ora e mezza ammirando i bei panorami del Lago di Como può essere quella tra Moltrasio e Laglio. Il percorso è costituito da tratti pedonali paralleli alle strade percorse dalle automobili; la prima parte è un po’ difficoltosa perché in salita ma la seconda risulta più semplice e piacevole. Per il ritorno, se si è troppo affaticati, si può prendere un autobus.
Moltrasio è una piccola cittadina di un migliaio di abitanti scelta come luogo di villeggiatura da molte celebrità passate e presenti tra cui il compositore Vincenzo Bellini, il poeta Clemente Rebora, lo stilista Gianni Versace, Matthew Bellamy del gruppo inglese Muse e Javier Zanetti, il noto calciatore.
Famosa è anche la pietra grigia di Moltrasio, con cui sono costruite gran parte delle abitazioni del lago.
La passeggiata ha inizio dall’imbarcadero di Moltrasio, prosegue lungo una scalinata ripida fino a raggiungere la frazione alta del paese, Tosnacco. Da qui parte una strada indicata come “Panoramica per Urio e Carate” che conduce a Cavadino dove sorge lo splendido complesso romanico di Santa Marta con la colonna della peste (ricordate la peste dei Promessi Sposi? Manzoni parla proprio di questi posti, che furono flagellati da una spaventosa epidemia nel 1630). Da qui si raggiunge Carate e infine Laglio, altro grazioso borgo rivierasco da dove, prendendo il battello, si può arrivare in 40 minuti alla spiaggetta di Carate.

Passeggiata per i paesi / Comuni di Moltrasio e Laglio (CO)
Durata: circa 1 h e mezzo solo andata
Lunghezza: –
Dislivello in salita: 120 m
Costo: 0 €
Informazioni: scarica qui il depliant in pdf della Provincia di Como che riporta il percorso in dettaglio.

Guida turistica informale di Varese e provincia