Palio dei Castelli a Castiglione Olona, 30 giugno, 2 e 9 luglio

Una rievocazione in costume che attira ogni anno migliaia di turisti è il Palio dei Castelli a Castiglione Olona. Voluta dal Conte Castiglioni ad inizio degli anni ’70, a distanza di quarant’anni è cresciuta e si è arricchita di eventi collaterali per garantirne la migliore riuscita.  Non prendete impegni nelle domeniche del 2 e del 7 luglio, le date clou del Palio!

Sito ufficiale: http://www.prolococastiglioneolona.it/it/

 

Castiglione Olona - il Palio - foto di Davide Massara
Castiglione Olona – il Palio – foto di Davide Massara

Il Palio dei Castelli si svolge ogni anno nel periodo estivo, in genere nelle prime due settimane di luglio.

Per il 2017 le date del Palio dei Castelli di Castiglione Olona sono queste: dal 30  giugno al 9 luglio 2017.

Gli otto rioni della cittadina (Centro Storico, Ciapa, Madonna In Campagna, Filisera, Falcetta, Gornate, Careno, Somadeo) si sfidano in una serie di gare per aggiudicarsi il Palio che è, come da tradizione, un drappo di stoffa (pallium in latino era il mantello) dipinto ad ogni edizione da un artista diverso.

Cosa c’è al Palio dei Castelli

Palio di Castiglione Olona - Corsa delle Botti al via - foto di Davide Massara
Palio di Castiglione Olona – Corsa delle Botti al via – foto di Davide Massara

Le gare più importanti sono la Corsa del Cerchio, a cui partecipano i ragazzi castiglionesi, e la Corsa delle Botti. Sono gare di velocità ed insieme di resistenza e di forza, dal momento che si tratta di spingere rispettivamente dei cerchi e delle botti di legno nelle strette vie del centro storico fino al Castello di Monteruzzo, che si trova alla sommità del pendio.

Palio dei Castelli a Castiglione Olona - figuranti in costume - foto di Davide Massara
Palio dei Castelli a Castiglione Olona – figuranti in costume – foto di Davide Massara

Durante tutta la durata del Palio, sfilano per le vie del paese oltre duecento figuranti in abiti rinascimentali, a rievocare il periodo memorabile in cui il Cardinal Branda, della famiglia Castiglioni, decise di fare di questo piccolo borgo una vera e propria “Isola di Toscana in Lombardia” (nel Quattrocento). L’eredità architettonica e pittorica dell’alto prelato è rappresentata dalla Chiesa di Villa, dal Palazzo Branda e soprattutto dalla Collegiata e dall’annesso Battistero, affrescati magistralmente da Masolino da Panicale, pittore di area toscana vicino a Ghiberti e a Masaccio.

Vittorio Sgarbi e Castiglione Olona

Vittorio Sgarbi (in occasione del Tour di Panorama il 28 maggio 2015) ha definito la Collegiata come una straordinaria forma di “sincretismo culturale” dal momento che il centro storico di Castiglione venne riprogettato dal Cardinale come una piccola città ideale rinascimentale, trapiantando in terra lombarda un modello tipicamente toscano.

Palio dei Castelli a Castiglione Olona - foto di Davide Massara
Palio dei Castelli a Castiglione Olona – foto di Davide Massara

L’occasione del Palio può essere il pretesto per visitare e rivivere appieno l’atmosfera degli antichi fasti rinascimentali del Borgo, ammirando anche le coreografie di effetto degli sbandieratori di Alba, ospiti fissi della manifestazione.

Palio dei Castelli a Castiglione Olona - sbandieratori - foto di Davide Massara
Palio dei Castelli a Castiglione Olona – sbandieratori – foto di Davide Massara