Bozza - Monvallina, vista dalla strada

Palude Bozza – Monvallina, facciamo un salto al sentiero didattico di Besozzo

Si tratta di un’area di notevole valore naturalistico (classificata ZPS) che ospita gli ultimi lembi di canneto sul Lago Maggiore.


Mentre la zona Bozza ricade sotto il Comune di Besozzo, la Monvallina è di pertinenza del Comune di Monvalle.
Tra l’altro, tra le due aree esiste un’altra zona lungolago non protetta da vincoli naturalistici, che fa capo a Brebbia, su cui si sta progettando la realizzazione di una spiaggia e di una passeggiata pedonale collegante la Bozza alla Monvallina.
Oltre la fascia a canneto, è presente un bosco fatto di salici bianchi, pioppi neri, ontani neri e noccioli, dove gli studiosi hanno accertato la presenza di molti uccelli nidificanti, tra cui la Moretta Tabaccata, il Falco di Palude e il Nibbio Bruno. Qui hanno trovato casa anche altre specie protette e rare, come il Pipistrello Albolimbato e il Moscardino.
Dal Lago di Varese, arriva alla Bozza di Besozzo il fiume Bardello, dall’andamento molto lento e sinuoso per via della scarsa pendenza. Nonostante il povero fiume abbia subito e subisca gli scarichi delle molte industrie che si sono stabilite lungo il suo corso, le sue acque ospitano ancora qualche specie ittica come il cavedano e il pesce persico soprattutto.
Alla Bozza di Besozzo è stato realizzato un sentiero completo di pannelli didattici per meglio apprezzare la natura circostante.

Scheda Tecnica del SIC
Si tratta di un sito di interesse naturalistico in qualità di residua area a canneto del Lago Maggiore, che ospita una ricca e significativa componente avifaunistica e che occupa una superficie di 20,65 ettari.
Il sito, in passato, è stato oggetto di alterazioni dovute ad insediamenti antropici connessi con una fruizione turistica dell’area; attualmente la sua valenza naturalistica rischia di essere ulteriormente compromessa ma le amministrazioni di recente si sono attivate per recuperare l’area.


CODICE IT 2010017
AREA [ha] 20,65
COMUNI INTERESSATI: Besozzo, Monvalle
ENTE GESTORE Provincia di Varese

HABITAT
Di seguito sono elencati gli habitat rinvenuti all’interno del SIC considerato ai sensi della direttiva 92/43/CEE e della DGR 37330/98, aggiornati al 2003.
*91E0 Foreste alluvionali di Alnus glutinosa e Fraxinus excelsior (Alno-Padion, Alnion incanae, Salicion albae)
9160 Querceti di farnia o rovere subatlantici e dell’Europa centrale del Carpinion betuli

SPECIE ANIMALI
Sono di seguito riportate in tabella le specie animali elencate nell’Allegato I della Direttiva 79/409/CEE e nell’Allegato II della Direttiva 92/43/CEE (dati aggiornati al 1998), presenti nel sito.

UCCELLI
A021 Botaurus stellaris Tarabuso
A029 Ardea purpurea Airone rosso
A073 Milvus migrans Nibbio bruno
A081 Circus aeruginosus Falco di palude
A082 Circus cyaneus Albanella reale
A229 Alcedo atthis Martin pescatore
A272 Luscinia svecica Pettazzurro
A022 Ixobrychus minutus Tarabusino

Fonte: Provincia di Varese – per tutta la documentazione scaricabile, clicca qui.

Un opuscolo sulla Bozza di Besozzo è stato realizzato da  Agenda 21 Laghi, clicca qui per scaricarlo.  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.