Parchi e sentieri aperti a Germignaga

Il sindaco di Germignaga Marco Fazio ha comunicato in questi giorni le disposizioni relative al territorio di sua competenza, a partire dal 4 maggio 2020, in corrispondenza con l’avvio della Fase 2.    Vengono riaperti il Parco Boschetto e il Parco Fontanelle, ma solo dalle ore 9 alle 12 e dalle 14 alle 18, ogni giorno, e con alcune prescrizioni finalizzate a impedire le possibilità di contagio.  Viene anche riaperto il sentiero Alto Verbano, quello che porta al Bosco delle Fate. 

Fonte: Pagina FB del Comune di Germignaga

Parchi: riapertura del Parco Boschetto e del Parco Fontanelle, come pure dell’area adiacente via Puccini.

La riapertura sarà però vincolata alle seguenti prescrizioni:
– La fruizione delle aree è consentita dalle ore 09,00 alle ore 12,00 e dalle ore 14,00 alle ore 18,00 di ogni giorno;
– É vietato l’ utilizzo dei giochi per bambini in considerazione del divieto, presente all’interno dell’art. 1, comma 1 lettera f del DPCM 26 aprile 2020, dello svolgimento di attività ludica in aree pubbliche;
– É obbligatorio: utilizzare mascherine o protezioni facciali (a partire dai 6 anni); evitare qualsiasi forma di assembramento e mantenere il distanziamento di almeno due metri tra le persone;
– Essendo consentita dall’ art. 1, comma 1 lettera f del DPCM 26 aprile 2020 la sola attività motoria o sportiva, è vietato l’uso delle panchine;
– É vietato lo svolgimento di qualsiasi forma di pic-nic, nonchè il consumo di alimenti o bevande;
– É vietato stazionare nei parchi per prendere il sole.
Anche negli altri parchi (1 maggio; via Puccini) è proibito l’uso dei giochi per bambini, che verranno perciò delimitati con nastro bicolore

Cimitero: dal 4 maggio torna aperto, con i consueti orari, con la prescrizione di evitare assembramenti;

Sentiero Alto Verbano: riaperto, con prescrizione di mantenere la distanza di almeno 1 metro tra le persone, e di evitare assembramenti (specie nell’area denominata “Bosco delle Fate”)

Pista ciclabile: La comunità montana valli del Verbano, analogamente a quanto deciso dalla Provincia di Varese, ha deciso che anche le piste ciclabili di sua competenza resteranno chiuse, almeno sino al prossimo fine settimana. I sindaci hanno ritenuto importante l’effettuazione di una verifica sullo stato della pista a livello di manutenzione, ma prima di tutto osservare i flussi degli spostamenti nei primi giorni della “fase 2”.