Allium sphaerocephalon

I prati magri della Val Busegia (Cittiglio – Vararo)

I prati magri, a dispetto dell’aggettivo, sono habitat molto preziosi che vanno tutelati per preservare molte specie vegetali e animali. Ne trovi tanti verso Cittiglio e Vararo.

Il progressivo abbandono delle montagne, dal secondo dopoguerra in poi, ha portato alla scomparsa dei prati, sfruttati dai contadini per l’attività agricola e l’allevamento, in favore dei boschi. Questo fenomeno, se da una parte ha permesso il ritorno di cervi e caprioli anche alle quote più basse, dall’altra sta mettendo a dura prova la sopravvivenza di pascoli e di radure dove si era sviluppato un habitat piuttosto originale per il nostro territorio: quello dei cosiddetti “prati magri”.
I prati magri sono, in altre parole, delle praterie su suolo calcareo molto ricche di specie animali e vegetali molto particolari, che in provincia di Varese possiamo trovare sulle cenge del monte Sangiano e sui fianchi della Val Busegia (Cittiglio-Vararo).
Qui si trovano fiori in proporzioni molto maggiori rispetto agli altri prati (si può trovare l’Eliantemo degli appennini, la Betonica gialla – Stachys recta – e diverse specie di aglio) e, dove ci sono molti fiori, ci sono anche molti insetti! Farfalle, cavallette e coleotteri soprattutto. Non mancano pipistrelli e diversi esemplari di insettivori (toporagni, talpe, ricci) e di recente sono stati avvistati di nuovo cervi e mufloni.

Passeggiata nella natura / Comune di Cittiglio frazione Vararo (VA)
Durata: circa 2 h  andata e ritorno
Lunghezza: circa 3,6 km
Dislivello in salita: 200 m
Costo: 0 €
Informazioni: scarica qui la brochure in pdf della Comunità Montana Valli del Verbano che riporta il percorso in dettaglio.
Buona passeggiata!

Translate: Inglese

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.