Amore, Prozac e altre curiosità si legge tutto d’un fiato

Il romanzo parla esattamente di ciò che recita il titolo: amore, Prozac e altre curiosità, ed è estremamente scorrevole ed intrigante.

Parla di amore perché le protagoniste, tre sorelle adulte (Cristina, Rosa e Ana) rievocano principalmente molte avventure amorose (ma l’aggettivo più azzeccato sarebbe erotiche!). Si possono trovare innumerevoli riferimenti al Prozac, il tranquillante preso da Rosa, ma soprattutto all’ecstasy di cui fa uso la sorella Cristina. La parola “curiosità” del titolo, oltre che un omaggio a Dorothy Parker, allude al vissuto, agli intermezzi di vita concreta delle tre donne, raccontati con ironia e malizia. Ricordi soggettivi del passato e situazioni oggettive del presente si alternano in modo veloce e intrigante tanto che sarà difficile non finire il romanzo in pochi giorni.

Frasi memorabili @ della rispettiva casa editrice

A volte, non so, mi sento come il pezzo di un puzzle che si è ritrovato per errore nella scatola sbagliata. Non trovo il mio posto. Stamattina mi sono decisa a uscire perché ho capito che mamma ha ragione, non posso passare la vita chiusa in casa, sola, a piangere come una Maddalena.

La musica ribolliva dentro di me, galoppava nelle mie vene, racchiudeva il mondo, e dentro il mondo me stessa, il mio vero io, rimasto lì dentro in letargo per tanti anni e appena risvegliatosi furioso, ubriaco di entusiasmo.

Amore, Prozac e altre curiosità
Lucia Etxebarria
Traduzione di Roberta Bovaia
Ed. Guanda, Parma, 2001.
261 pp.

Genere
romanzo
Citazioni letterarie Dorothy Parker
Citazioni musicali
The fatal hour di Purcell, Leonard Cohen, Lluis Llach, Boney M., The Kinks, Joy Division
Ambientato in Spagna, a Madrid
In poche parole un libro che si legge tutto d’un fiato)

► Hai davanti a te un lungo pomeriggio in solitaria? Compra subito questo libro! Ti divertirai!