San Giorgio a Sarigo, giochi di colore sulle pietre millenarie

Questa piccola chiesa si trova vicino al cimitero, poco distante dal centro di Sarigo, nella Valtravaglia.

Una particolarità è data dalla presenza della facciata sul lato non direttamente accessibile al visitatore, questo per ragioni dovute alla conformazione dell’altura su cui sorge. L’altra caratteristica curiosa è il fatto di essere in parte inglobata nel cimitero adiacente: l’abside, che è poi la parte più interessante di tutto l’impianto, si vede bene solo una volta entrati qui.
Innanzitutto, ponendosi frontalmente di fronte a essa, si nota subito che non è centrale ma spostata su di un fianco, mentre sull’altro lato è visibile un arco murato: segno che una precedente apertura è stata sigillata al fine di aumentarne la capienza interna.
L’abside è finemente decorata per la presenza di lesene semicircolari e di una cornice di archetti ciechi poggianti su mensoline finemente scolpite, di colori contrastanti. Le mensoline sono in parte in pietra e in parte in tufo, e formano un elegante gioco cromatico con i blocchi di pietra della muratura. La monofora murata è ingentilita da una leggera incisione a livello dell’archivolto, e la stessa incisione è presente nel fregio soprastante degli archetti.
Tutti questi elementi rimandano all’architettura comacina e alle decorazioni della vicina Collegiata di San Vittore a Brezzo di Bedero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.