Archivi tag: milano

Halloween Night, le feste in provincia di Varese il 31/10

Una notte stregata quella di Halloween, tra streghe, fantasmi e tanta musica per divertirsi da sera fino a notte fonda. Ecco gli eventi organizzati a Varese e dintorni e indirizzati principalmente agli adulti

Continua la lettura di Halloween Night, le feste in provincia di Varese il 31/10

Welcome EXPO 2015 Milano! ecco gli spettacoli fissi e gratuiti per grandi e piccoli

Il gran giorno è arrivato! L’evento mondiale sull’alimentazione è iniziato oggi 1 maggio e proseguirà fino al 31 ottobre. Attesi milioni di visitatori internazionali per 6 mesi di informazione e spettacolo che ruotano attorno al cibo e a tutto ciò che rappresenta. Qui trovi gli eventi fissi e gratuiti programmati quotidianamente, mentre per il dettaglio dei programmi invitiamo a consultare direttamente il sito ufficiale di Expo.

Le mascotte di Expo 2015
Le mascotte di Expo 2015

11.30 PARATA DELLE MASCOTTE SUL DECUMANO

Foody e i suoi amici (mascotte di Expo Milano 2015) saranno i protagonisti di un momento spettacolare: una parata arricchita di danze, musiche ed effetti speciali, tutti contestualizzati e attinenti ai temi della manifestazione. Lo spettacolo dura 30 minuti.

13.30 COOKING SHOW

Ogni giorno presso l’Expo Center all’estremità Ovest del Decumano è proposta una dimostrazione culinaria.

16.00 PARATA DELLE MASCOTTE SUL DECUMANO

La parata di Foody e dei suoi amici (mascotte di Expo Milano 2015) si ripete anche nel pomeriggio. Lo spettacolo dura 30 minuti.

16.00 ATTIVITÀ NEL CHILDREN PARK

Il Children Park, che ospita stabilmente otto installazioni dedicate ai bambini, nel pomeriggio propone anche delle attività di animazione.

19.00-20.30 DJ SET CON APERITIVO

Un programma musicale di intrattenimento quotidiano rivolto prevalentemente ai giovani che si terrà nella fascia serale all’interno dello spazio polifunzionale RAI.

20.30 SPETTACOLO AL PADIGLIONE ZERO

Lo show, della durata di circa 1 ora, è un’interpretazione della tematica da cui prende le mosse l’intero percorso del Padiglione Zero: Divinus Alitus Terrae, ovvero la storia del rapporto tra Uomo e Natura. L’accesso allo show del Padiglione Zero è libero. La capienza massima è di circa 150 spettatori per performance.

21.15-22,30 ALLAVITA! – CIRQUE DU SOLEIL ALL’OPEN AIR THEATRE

Il Cirque du Soleil è la nuova produzione realizzata esclusivamente per l’Esposizione Universale. Lo spettacolo andrà in scena da metà maggio al 30 agosto, dal mercoledì alla domenica nel contesto dell’Open Air Theatre. ALLAVITA! è composto da 14 spettacolari scene che combinano il circo contemporaneo con il teatro, la danza e la clownerie.

A OGNI ORA:

Presso il Lake Arena, al centro del quale sorge l’Albero della Vita, Expo Milano 2015 realizza uno show di luci particolarmente spettacolare.

Milano, 13-15 marzo 2015: Fà la cosa giusta!

Dodicesima edizione della fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili

Comunicato stampa
Prodotti, iniziative e nuove pratiche per rendere la vita quotidiana
più leggera e sostenibile per noi stessi e per l’ambiente
Fa’ la cosa giusta! 2015 sarà luogo di incontro, scambio e condivisione e ospiterà stand, botteghe
artigiane, laboratori, spazi verdi, ristoranti, spettacoli e incontri.
Il pubblico di Fa’ la cosa giusta! ritroverà prodotti ed iniziative divisi in 13 sezioni tematiche: Mangia
come parli, Vegan, Pianeta dei piccoli, Mobilità sostenibile, Turismo consapevole e percorsi, Critical fashion,
Abitare green, Editoria e prodotti culturali, Pace e partecipazione, Commercio equo e solidale, Cosmesi
naturale e biologica, Economia carceraria, Servizi per la sostenibilità. A queste si aggiungeranno 8 spazi
speciali: Green maker, La via dei teatri, Volevamo la pace, Territori resistenti, Scuole in fiera, Street food,
Pulci pettinate, Fa’ la cosa giusta! Umbria.

Sito internet: http://falacosagiusta.terre.it/
Si accede alla Fiera acquistando il catalogo a 7 euro oppure il libro fiera a 10 euro (valido per due giorni di ingresso, per una stessa persona). 

Ingresso gratuito per i bambini fino ai 14 anni.

Ingresso disabili accompagnati: paga l’ingresso la persona disabile, gratuito per l’accompagnatore. Per l’automobile: il pass disabili esposto sul cruscotto consente il parcheggio gratuito all’interno del quartiere fieristico.

8 marzo 2015, percorrendo le Ferrovie dimenticate

In occasione della Giornata nazionale delle Ferrovie dimenticate, in tutta Italia sono state organizzate passeggiate lungo i vecchi percorsi, da fare a piedi o in bicicletta, spesso in compagnia di “ciceroni” che illustreranno la storia che si nasconde dietro i binari ormai arrugginiti. Continua la lettura di 8 marzo 2015, percorrendo le Ferrovie dimenticate

28 febbraio 2015: a Milano…si semina!

Milano volta pagina: EXPO 2015 è l’occasione per arricchire di nuove costruzioni e infrastrutture la città, ma non mancano spazi verdi fortemente voluti dalla collettività. Se ami Milano ma la vorresti più vivibile e con spazi più verdi, questa è l’occasione giusta.

Riportiamo dalla pagina Facebook del comune di Milano:

Invitiamo tutte e tutti a partecipare, sabato pomeriggio, alla semina del campo di grano che, per i prossimi mesi, occuperà l’area di #PortaNuova su cui nel 2016 sorgerà il parco Biblioteca degli Alberi. L’opera d’arte ambientale “Wheatfield” – ideata dalla statunitense Agnes Denes, già realizzata a New York, e promossa dalla Fondazione Riccardo Catella in collaborazione con Confagricoltura e Fondazione Nicola Trussardi – vedrà la partecipazione dei cittadini alle varie fasi della coltivazione del grano, dalla semina che inizierà sabato alle 14 in via De Castillia fino alla grande festa del raccolto, prevista per il mese di luglio

28 febbraio e 1 marzo: full immersion nei Bonsai

Per gli appassionati di Bonsai,  a Parabiago il prossimo weekend  presso il’azienda Crespi Bonsai a Parabiago, c’è il 2° BONSAI CLUB EXPO CONTEST con eventi gratuiti dedicati interamente alla piccola grande arte giapponese.

Tutte le info sul sito Internet dell’Azienda

Comunicato Stampa dell’evento

“2° Bonsai Club Expo Contest” a Parabiago (Mi), da sabato 28 febbraio a domenica 1° marzo 2015, in collaborazione con Omiya Bonsai Village – Giappone.

Aspettando la Crespi Cup, che si terrà dall’11 al 20 settembre, Crespi Bonsai propone un week-end full-immersion dedicato a tutti coloro che amano i bonsai, agli appassionati ma anche ai semplici curiosi, che potranno accedere alle serre, visitare i giardini giapponesi e il Crespi Bonsai Museum. Una rara occasione per trascorrere del tempo immersi nel mondo bonsai.

Ospite d’eccezione della manifestazione, il maestro Takahiro Kato, bonsaista di 5° generazione, discendente del famosissimo maestro Saburo Kato. Il maestro è il giudice del concorso “Bonsai Club Expo Contest” riservato alle associazioni e ai club bonsai italiani ed europei, che saranno impegnati nell’allestimento del classico tokonoma e relatore di una lezione-dimostrativa dedicata all’arte dell’esposizione del bonsai.

Per tutti gli appassionati nelle mattinate della manifestazione sarà possibile usufruire di un servizio gratuito per scegliere il vaso adatto per i propri bonsai e avere indicazioni sulla modellatura, a cura degli esperti di Crespi Bonsai.

A San Valentino…appuntamento con l’arte

Per San Valentino abbiamo trovato delle belle iniziative sull’amore in un contesto raffinato. L’amore è da sempre fonte di ispirazione per gli artisti, nelle sue più diverse sfumature ed accezioni, pur rimanendo sempre “assoluto”.
Buon S. Valentino a tutti quelli che credono nell’amore per sempre, come l’arte.

Continua la lettura di A San Valentino…appuntamento con l’arte

Santa Maria delle Grazie e il Cenacolo di Leonardo da Vinci

Leonardo Ultima Cena - fonte: Wikipedia
Leonardo Ultima Cena – fonte: Wikipedia

Il refettorio del Convento di Santa Maria delle Grazie forma parte integrante del complesso architettonico iniziato nel 1463 e completato alla fine del XV secolo da Bramante. Nell’ala nord è collocato il Cenacolo, capolavoro assoluto di Leonardo da Vinci, realizzato tra il 1495 e il 1497, pietra miliare di una nuova epoca nella storia dell’arte.
Il sito è stato dichiarato dall’Unesco Patrimonio Mondiale dell’Umanità nel 1980, proprio in virtù della presenza del capolavoro leonardesco, realizzato negli anni d’oro del Ducato di Milano.

La città di Milano venne fondata dai Celti e conobbe quattro splendidi periodi storici durante i quali videro la luce chiese e monumenti di incomparabile bellezza.

Tra il IV e il V secolo, fu la capitale dell’Impero Romano d’Occidente e divenne la culla della nuova era della Cristianità. Il periodo tra l’XI e il XIII secolo vide la formazione e il consolidamento dei liberi Comuni che si unirono per combattere contro i dominatori tedeschi nella storica Battaglia di Legnano (1176). Tra il XIV e il XVI secolo, la città fu governata dai Visconti e poi dagli Sforza, diventando capitale del Ducato di Milano. Venne assediata prima dai Francesi e dopo dagli Spagnoli: era, questo, il tempo del Rinascimento che ispirò Gian Galeazzo Visconti, Francesco Sforza e Ludovico il Moro a far produrre celebri capolavori come il Duomo, il Castello Sforzesco, Santa Maria delle Grazie e San Satiro. I due grandi artisti Bramante e Leonardo furono attivi in questi anni. Milano gradualmente diventò una città moderna e durante l’Ottocento vennero costruiti grandiosi palazzi di stile neoclassico. Divenne la capitale del Regno d’Italia durante l’impero napoleonico e fu al centro dei movimenti patriottici in età risorgimentale.

La storia di Santa Maria delle Grazie e del Cenacolo
Nel 1463, il capitano Francesco Sforza donò dei terreni ai frati domenicani, e su questi appezzamenti c’era un chiostro con la rappresentazione della Madonna delle Grazie. I frati commissionarono a Guiniforte Solari la costruzione di una chiesa e di un convento. Successivamente, il nuovo comandante Ludovico il Moro decise che l’abside e il presbiterio dovessero essere demoliti per lasciare il posto ad una chiesa più grande, e incaricò Bramante di seguire i lavori. Donato Bramante, originario di Urbino, allargò la chiesa e aggiunse un’abside semicircolare, una cupola a cassettoni, un chiostro ed un refettorio spettacolari.
All’interno del refettorio, si volle incaricare Leonardo di dipingere l’Ultima Cena, nel momento in cui Cristo pronuncia la frase: In verità vi dico uno di voi mi tradirà“. I 12 apostoli reagiscono in maniera diversa: i loro movimenti e le loro espressioni sono catturate in maniera stupefacente dall’artista. Egli mette al centro dell’attenzione la reazione delle singole personalità alle parole di Cristo. Oltre a studiare la psicologia dei personaggi (i moti dell’animo), sconvolge l’assetto tradizionale della composizione. Lavora molto con la luce e le prospettive. Le tre finestre dietro il tavolo creano una luce di fondo che mette letteralmente “sotto i riflettori” tutti i protagonisti della scena. Si ha una combinazione perfetta tra il classicismo di tipo fiorentino e il chiaroscuro di derivazione lombarda.
In passato, Giuda era stato sempre rappresentato in disparte, dal lato opposto rispetto agli altri apostoli e a Gesù. Leonardo invece sceglie di rappresentare i personaggi divisi a gruppi di tre.

Purtroppo Leonardo non dipinse ad olio ma a tempera, su una superficie in gesso che non era stata trattata contro l’umidità. Già nel Cinquecento il critico d’arte Vasari lamentava le cattive condizioni del dipinto, che per questo motivo ancora oggi si presenta in condizioni di scarsa leggibilità malgrado i continui interventi di manutenzione.

Informazioni:
Milano, Piazza di Santa Maria delle Grazie, 2
02 9280 0360
Ingresso su prenotazione

http://www.cenacolovinciano.org/