Una favola nel bosco, la cascata del Froda a Castelveccana

Nella bella frazione di Nasca a Castelveccana c’è un facile sentiero che conduce alla cascata del Froda.  Qui trovi le foto e la mappa del sentiero.

Il Froda è un torrente che nasce dal Cuvignone per poi buttarsi con un salto di circa 100 m in un bell’anfiteatro di rocce e vegetazione. Per arrivare alla Cascata del Froda (o della Froda) a Castelveccana basta percorrere la strada che da Nasca sale verso S.Antonio: ad un certo punto sulla strada c’è un cartello che indica l’inizio del sentiero…impossibile sbagliare! Si lascia la macchina in qualche spiazzo sulla strada e si seguono le indicazioni che sono piuttosto numerose e dettagliate e che non permettono di perdersi, nemmeno con i bambini.

Cascata del Froda a Castelveccana

Il percorso è piuttosto facile e si percorre in circa mezz’ora, solo in prossimità della cascata cominciano ad esserci dislivelli e ponticelli in ferro ma con un paio di buone scarpe – o stivali, a seconda della stagione – non sarà problematico raggiungere la meta.

Prima di arrivare alla cascata si passa davanti a vecchie vasche dove una volta si allevavano le trote, e poco distante ma non segnalato c’è anche un vecchio masso detto “delle incisioni e delle macine” perchè riporta incisioni rupestri e un abbozzo delle vecchie macine – la zona è infatti costellata di antichi mulini. La cascata non scorre sempre molto copiosa: molto dipende da quanto è piovuto nei giorni/mesi precedenti. In ogni caso sarà possibile vedere qualcosa di bello e di fiabesco, non fosse altro per la grandiosità dell’anfiteatro di rocce che caratterizza lo scenario.

Lascia un commento