Vellutata di asparagi di Cantello, ricetta per farla buona buona!

Vellutata agli asparagi di Cantello, un piatto molto gustoso che si apprezza tanto, per le poche calorie unite alle “coccole” della sua morbidezza al palato.

Sfruttando le prelibatezze che offre questa stagione, oggi vi prepareremo una vellutata fatta con gli asparagi di Cantello, dopo avervi proposto il risotto.

Il nostro percorso gastronomico proseguirà in futuro con qualche ricetta a base di formaggi di capra delle nostre valli, e perché  no con un uso creativo di una vera e propria perla della nostra provincia, ovvero l’Elisir del Borducan. Ma torniamo alla nostra vellutata, un piatto semplice e con poche calorie che ben si adatta come piatto unico unito a crostini, pane o qualsiasi altro abbinamento incontri il vostro gusto.

Ingredienti per la vellutata di asparagi di Cantello

Dosi per 3 persone:

  • Asparagi di Cantello puliti: 400 grammi*
  • Burro: 30 grammi
  • Brodo vegetale: quanto basta
  • Una patata
  • Mezza cipolla grande, una intera se piccola
  • Un filo di olio di oliva
  • Sale quanto basta, potrebbe anche non servire in base al brodo

* Noi abbiamo utilizzato un mazzo di asparagi di Cantello dell’Azienda Agricola Bianchi del peso poco meno di 500 grammi. Gli asparagi puliti pesavano dopo la pulizia poco più di 400 grammi.

Tempo di preparazione 15 minuti, da inizio cottura al piatto circa 20 minuti.

Alla portata di tutti, è molto semplice!

Preparazione

Per chi ci segue dalla prima ricetta troverà la prima parte della
preparazione della vellutata molto simile a quella del risotto, perché si parte con un’attenta pulizia degli asparagi. Pulirli bene in acqua corrente, poi spelare i gambi con un pelapatate, tagliando la sezione terminale troppo legnosa. Contemporaneamente mettete sul fuoco – lento –  la pentola con il brodo;  oltre all’acqua mettete anche i terminali dei gambi scartati in precedenza e un paio di dadi vegetali solidi, oppure il corrispondente di brodo granulare.

Tagliare le cime degli asparagi e metterle da parte, poiché verranno messe a  bollire con il resto verso la fine della cottura. Prendete i gambi, passateli velocemente in acqua corrente e tagliateli a piccole rondelle non troppo spesse, circa mezzo centimetro di larghezza o anche meno. Tagliate sempre a coltello la cipolla in parti piccole,
o come siete abituati a fare per il soffritto, mente per quanto riguarda la patata tagliatela a metà e poi procedete a tagliarla a fette anche in questo caso non troppo spesse.

Soffriggete in burro e un filo di olio di oliva gli asparagi di Cantello e la cipolla tritata, facendo attenzione a  tenere la fiamma bassa. Aggiungere un mestolo di brodo e continuare a girare per due o tre minuti. Aggiungete poi le patate e il brodo fino a coprire bene gli ingredienti.

Fate bollire per 10 minuti circa alzando un po’ la fiamma, dopo i quali
aggiungerete le punte degli asparagi. Far bollire ancora 5 minuti. Prendete come riferimento le patate: quando saranno ben lessate si spaccheranno in pezzi più piccoli e sarà la prova che è il momento giusto per spegnere il fuoco e lasciare a riposare 5 minuti. Togliete le punte degli asparagi e mettete da parte, le aggiungeremo poi nel piatto alla fine.

Ora, con un frullatore a immersione (o “minipimer”), procedete a frullare per bene tutte le verdure, fino a raggiungere la consistenza di una crema abbastanza fluida. Ovviamente potere allungare con un po’ di brodo qualora sia troppo densa, oppure far bollire ancora un po’ se invece risulta troppo liquida per il vostro gusto. A questo punto non resta che servire in piatti o ciotole ricordandosi di guarnire con le punte degli asparagi. Vi consigliamo di aggiungere qualche crostino o pane. Buon appetito!

Ricetta del Risotto agli asparagi, la bontà delle cose semplici