Vellutata di patate e finocchi, gusto e leggerezza

Per chi vuole coccolarsi senza rinunciare al gusto e al benessere, e per chi troppo spesso fatica a mangiare la verdura questa ricetta è l’ideale. La vellutata di patate e finocchi, con le sue proprietà disinfiammanti e digestive, è un piatto assolutamente privo di colesterolo, sano, veloce da preparare, con un gusto molto delicato: mette d’accordo adulti e bambini.

  • difficoltà: molto bassa
  • costo: molto basso
  • porzioni: 2 persone
  • preparazione: 40 minuti
  • calorie: circa 200 kcal circa (a porzione)
Ingredienti
  • 350 g finocchi (circa 2)
  • 180 g patate (circa 2)
  • q.b. prezzemolo o semi di finocchio (non necessario)
  • q.b. latte/panna (non necessario)
  • q.b. sale
  • pane in cassetta (in alternativa va bene qualsiasi tipo) per i crostini
Preparazione
  1. per prima cosa lavate e tagliate a cubetti le patate (non è necessario sbucciarle) e i finocchi.
  2. mettete le verdure insieme a bollire per circa 20/30 minuti in una pentola con abbondante acqua salata finché non saranno morbide. Il tempo di cottura varia in base alle quantità di finocchi e patate, e alla dimensione dei cubetti.
  3. mentre aspettate che le vostre verdure bollano, iniziate a preparare i crostini per accompagnare la vellutata. Tagliate il pane a cubetti e mettetelo in forno statico preriscaldato a 180° per qualche minuto, finché non saranno leggermente abbrustoliti (attenzione a non farli bruciare!)
  4. quando le vostre verdure saranno abbastanza morbide scolatele e mettetele in una ciotola dalle sponde alte.
  5. frullate il tutto con un frullatore a immersione finché non otterrete una crema omogenea; per ottenere una vellutata ancora più morbida vi consiglio di aggiungere del latte, della panna o anche dell’acqua calda, a vostra discrezione e gusto per rendere la vellutata più omogenea.
  6. servite in tavola l a vostra vellutata ancora calda accompagnata dai crostini in una ciotola a parte; aggiustate di sale e pepe. Potete rifinire la vellutata con un filo d’olio d’oliva e del prezzemolo o dei semi di finocchio per far risaltare ancora di più l’aroma della verdura.

La vellutata si conserva in frigo per 2-3 giorni. Da scaldare sempre prima di consumare.

BUON APPETITO!!!