Giorgia Blu Live

Giorgia Blu Live, per il tour 2023 sarà a Milano il 7 novembre! Qui tutte le info del concerto

Torna a esibirsi sui palcoscenici di tutta Italia una tra le cantanti italiane più conosciute e apprezzate anche all’estero: Giorgia!
Potrai apprezzare la sua splendida voce andando al Blu Live Tour, tra il 2 maggio e il 16 dicembre 2023, a Milano sarà al Mediolanum Forum il 7 novembre. Su Ticketone tutte le date nel dettaglio e i prezzi dei biglietti. 

La cantante si esibirà anche nella prossima edizione di Sanremo, dunque ci sarà, in occasione della prossima tournée, una nuova canzone ad arricchire il suo già ampio repertorio.

A Milano, si esibirà martedì 7 novembre al Mediolanum Forum
In linea generale, per i concerti e se vuoi vedere il tuo big preferito da vicino, la cosa migliore è prendere i biglietti per il parterre.
In genere il parterre è senza sedie, con posti in piedi, ma ci sono particolari concerti – come quello di Michael Bublé, dove invece il parterre è stato diviso con posti a sedere.
L’acustica è ottima e il divertimento è assicurato, con il biglietto “Parterre in piedi”, soprattutto se la musica è di quelle ballabili e tu non vedi l’ora di muoverti e saltare con i tuoi amici!
Se invece preferisci stare comodo, avere una buona visuale e avere il posto a sedere già prenotato, allora è meglio che tu prenda un posto in tribuna, meglio ancora se centrale e nelle prime file.
Il prezzo in tribuna è troppo alto per il budget che avevi preventivato? Allora cerca subito un posto nell’anello B, meglio se di fronte al palcoscenico (ad esempio Tribuna Gold Anello B).
Tieni presente che l’anello B laterale è una scelta obbligata, se si esauriscono in fretta i posti dell’anello B centrale, ma è sempre molto meglio dell’anello C, che equivale a posti molto lontani, alti e molto dispersivi. A nostro avviso, meglio spendere una decina di euro in più, piuttosto che assistere ad un concerto senza goderselo per una posizione infelice o un’acustica deludente.
Teniamo presente che il Mediolanum Forum è pur sempre una struttura nata per eventi sportivi, e non per eventi culturali, dunque la posizione migliore bisogna davvero cercarsela con cura.
teniamo presente che lo sviluppo è su tre livelli: dal basso verso l’alto abbiamo l’anello A, poi l’anello B e infine il livello C.

In ordine di preferenza e stando attenti al rapporto qualità/prezzo, i posti migliori sono:

  • parterre in piedi
  • tribuna gold anello A centrale (settore A29, )
  • tribuna anello A centrale (A28,A30 – sono i due settori di fianco alla tribuna gold)
  • tribuna gold anello B centrale (settore B29)
  • tribuna gold anello B centrale (settore B28, B30 – sono i due settori di fianco al settore centrale B29)
  • Sono ottimi anche i settori laterali dell’anello A, anche se magari non si riuscirà ad avere una visione di insieme, ma per coinvolgimento non sono per niente inferiori agli altri posti. Se possibile, scegli i laterali più vicini al centro, così non sbagli.
  • Se per risparmiare devi orientarti sull’anello C, cerca di osservare la regola dei posti centrali, soprattutto per godere al meglio del suono, che per forza di cose sarà molto alto e non gestibile ottimamente in tutte le zone.

Giorgia, il cui vero nome è Giorgia Todrani, ha iniziato la sua carriera musicale negli anni ’90 e nel 1995 ha pubblicato il suo primo album di successo, “Come Thelma & Louise”, che ha ottenuto un ottimo successo commerciale. Nel 1998 ha pubblicato il suo secondo album “Manipolazione” e nel 2000 ha partecipato al Festival di Sanremo con la canzone “Gloria”. Da allora ha pubblicato diversi album di successo e ha partecipato a numerosi festival e programmi televisivi, diventando una delle cantanti italiane più popolari e rispettate. Ha venduto più di 7 milioni di copie in tutto il mondo e ha vinto numerosi premi, tra cui sei premi della critica e tre premi MTV.

Il genere musicale di Giorgia è principalmente pop e soul. La sua voce potente e le sue interpretazioni emotive sono state spesso paragonate a quelle di artisti internazionali come Whitney Houston e Mariah Carey. Nel corso della sua carriera, ha anche incorporato elementi di R&B, funk e jazz nella sua musica. Ha anche mostrato un’influenza della musica italiana e ha inciso canzoni in italiano, spagnolo e inglese. Giorgia è anche nota per la sua versatilità e per la sua capacità di adattarsi a diversi generi musicali e di collaborare con artisti di diverse estrazioni musicali.

Nel corso della sua carriera, Giorgia ha lavorato con molti artisti e produttori musicali di fama internazionale.

Ad esempio ha collaborato con:

  • Eros Ramazzotti per la canzone “Non ti prometto niente”
  • Biagio Antonacci per la canzone “Raggio di sole”
  • Marco Mengoni per la canzone “Come neve”
  • Zucchero per la canzone “Inevitabile”
  • Michael Bublé per la canzone “Quando una stella muore”
  • Andrea Bocelli per la canzone “Vivo per lei”
  • Jovanotti per la canzone “Gocce di memoria”
  • Pino Daniele per la canzone “E poi”
  • Anastacia per la canzone “I belong to you”
    e molti altri.

Inoltre ha lavorato con importanti produttori e collaboratori come Franco Gatti, Celso Valli, Zucchero, Mario Lavezzi, e molti altri.

Alcune delle canzoni più famose e di successo di Giorgia sono:

  • “Gloria” (2000)
  • “E poi” (2001)
  • “Di sole e d’azzurro” (2002)
  • “Come saprei” (2003)
  • “Vivo per lei” (feat. Andrea Bocelli) (2005)
  • “Inevitabile” (feat. Eros Ramazzotti) (2006)
  • “Gocce di memoria” (feat. Jovanotti) (2007)
  • “Il mio giorno migliore” (2010)
  • “E ti vengo a cercare” (2015)
  • “Vanità” (2018)

Queste canzoni hanno riscosso successo in Italia e all’estero, e molte di esse sono state premiate o nominate per premi importanti. Giorgia ha anche realizzato molti altri successi a livello nazionale ed internazionale e ha venduto più di 7 milioni di copie in tutto il mondo.