Biglietti per Antonio Albanese, a Milano dal 23 al 26 febbraio per 4 serate imperdibili!

Antonio Albanese con i suoi “Personaggi” è a Milano al Teatro Arcimboldi dal 23 al 26 febbraio 2023 con 4 serate imperdibili: assicurati subito un posto su Ticketone. In occasione del ritorno in scena di Antonio Albanese, ripercorriamo i suoi personaggi principali, che ancora adesso riescono a strapparci un sacco di risate.

Antonio Albanese, uno tutti e centomila! Il comico, nel corso di tutta la sua lunga carriera, ha presentato agli italiani  – attraverso soprattutto la televisione, ma anche tramite il cinema e il teatro – decine di personaggi, parodie di un certo modo di essere, che ricordano da vicino e in piccolo i vizi e i modi  distorti del pensare odierno. La comicità di Albanese sa essere leggera e profonda, a seconda di come la si vuole interpretare.

Antonio Albanese nasce a Olginate, in provincia di Lecco, sul Lago di Como, da genitori entrambi palermitani, il 10 ottobre 1964, dunque è del segno della Bilancia.
Di Como è originario anche Max Angioni.
Fa esperienza nelle radio locali, come Onda Radio Olginate e Radio Cristal di Lecco, e poco dopo allo Zelig di Milano e alla Zanzara D’Oro di Bologna: la sua eccellenza emerge essere la comicità, e dal palcoscenico lo capiscono tutti molto bene!
Si diploma alla scuola d’arte drammatica Paolo Grassi, a Milano (nel 1991, dunque quando ha già fatto molta esperienza sul campo), e da quel momento in poi, la sua carriera sarà costellata di conferme, di un successo dopo l’altro. In televisione si fa conoscere con i personaggi di Alex Drastico (arrogante e aggressivo) ed Epifanio Gilardi (timido e gentile, che ha come fidanzata una piantina di valeriana), nei programmi di Maurizio Costanzo, Paolo Rossi e Mai dire gol. Con la Gialappa’s Band nella trasmissione “Mai dire gol” ha modo di sviluppare altri personaggi esilaranti, come il telecronista ballerino Frengo e Stop, Pier Piero il giardiniere interista di Berlusconi. Sempre nella stessa trasmissione, nel 1994 Albanese – Epifanio fa coppia fissa con Teo Teocoli – Peo Pericoli, consolidando il successo delle edizioni precedenti. Sempre in collaborazione con la Gialappa’s, per la televisione fa altre trasmissioni condotte dal Mago Forest e si inventa altri personaggi strampalati: Pier Peter, Mino Martinelli, Cetto La Qualunque e Alain Tonnè.
Cetto La Qualunque è sicuramente il personaggio più conosciuto di Albanese: si tratta di un imprenditore e politico calabrese corrotto, che durante le campagne elettorali promette sempre “Cchiù pilu pe’ tutti”, esplicitando l’assoluta concezione sessista delle donne.
Anche per Fabio Fazio, in “Che tempo che fa“, ha interpretato altri personaggi caricaturali, ispirati agli episodi di cronaca e malaffare, come Ivo Perego industriale lombardo dedito solo al lavoro, con figlio che definire problematico è un complimento!
I personaggi tratteggiati per la televisione servono ad Albanese per affrontare con maggiore sicurezza anche il campo del cinema, con personaggi che via via diventano più complessi e vivono di vita propria.  Nella settima arte, si offre disponibile come l’attore per registi di spessore come Carlo Mazzacurati, Pupi Avati, Gianni Amelio, Silvio Soldini e Francesca Archibugi, e si cimenta anche come regista, mettendosi dalla parte della macchina da presa, scegliendo come soggetti i personaggi definiti e affinati nel corso della sua lunga carriera.

I personaggi di Antonio Albanese

Agente 2001

Personaggio proposto unicamente durante Mai dire Gol e ispirato vagamente a James Bond/007. È un poliziotto in tenuta anti-sommossa, incaricato della sicurezza negli stadi, ma in realtà è tontolone ed è “tutto fumo e niente arrosto”. Vive di frasi fatte e stereotipi, inneggia al Nord generalizzato.

Cetto La Qualunque

È un politico corrotto, calabrese, candidato sindaco nell’immaginario comune di Marina di Sopra.
Il personaggio è apparso per la prima volta alla Rai nel 2003 all’interno di “Non c’è problema”, ma il grande successo lo ha ottenuto con la Gialappa’s Band nei programmi Mai dire Domenica e Mai dire Lunedì su Italia 1. Si può dire che il personaggio è cresciuto con il tempo, alcuni dei tormentoni sono nati in seguito alle prime apparizioni, quando ha fatto presenza fissa nella trasmissione di Fabio Fazio “Che tempo che fa”. Le più celebri sono: “Francamente, ‘ntu culu a (dice il nome dell’interessato)!” oppure “Tu fatti i cazzi toi!”, oltre all’epico “Cchiù pilu pe’ tutti”.
Oltre a disprezzare le donne, è appassionato di abusi edilizi, e un’altra sua celebre promessa elettorale è: “costruire un pilastro di cemento armato per ogni bambino che nasce”.

Epifanio Gilardi

Personaggio timido e gentile, è sempre intabarrato con cappotto e sciarpa di maglia e ha occhiali con montatura pesante e lenti molto spesse. Porta spesso con sè una piantina di valeriana in un vaso, come se fosse la sua fidanzata. Nonostante l’apparente ingenuità, Epifanio è in realtà un personaggio dal carattere profondo, intelligente ma poco loquace.

Frengo

Ultrà del Foggia, ossessionato dall’allenatore Zeman, racconta delle partite come fossero eventi mistici, forse per via dell’assidua assunzione di cannabis. Tra i vari tormentoni, il più famoso è questo: “Vi siete fumati l’impossibile?”, insieme ad alcuni termini che sono storpiature dal dialetto pugliese.

Pier Peter

Parrucchino biondo, ingiacchettato e incravattato, il Pier Peter parlotta di economia con fior di anglicismi che rendono i suoi discorsi incomprensibili e pedanti, per poi disvelare un’anima romantica. È il cugino di Pier Piero (Efrem).

Pier Piero

Al grido di “Viva Inter”, il giardiniere  gay di Arcore  “nonché esperto botanico in San Siro”, è considerato da alcuni il personaggio più esilarante di Albanese.  A differenza delle apparizioni televisive con la Gialappa’s, negli spettacoli teatrali il suo nome è Efrem.

Alex Drastico

Esclama spesso “M’hanno fregato il mio motorino!”, con un accento spiccatamente siciliano: Alex Drastico è un disoccupato fannullone che si sveglia di pomeriggio e ha una sola grande passione: inveire contro chi gli ha fregato il motorino! la alterna a quella di toccarsi il di dietro molto spesso.

Mino Martinelli

Filosofo contemporaneo cocainomane – il tormentone “Tutto tutto niente niente” ha fatto il giro dell’Italia, ai tempi della collaborazione con la Gialappa’s.  La sua attività principale è la “filosofia pura applicata al cruscotto”.

Il sommelier

Con questo personaggio, Albanese fa sfoggio di tutte le sue capacità mimiche e verbali,  il pubblico rimane spiazzato dalla battuta finale di ogni sua singola gag.

Antonio Albanese nel cinema: ecco i suoi film

Su Amazon c’è una vasta scelta di film in dvd o direttamente su Prime Video, per fare il ripasso completo dei suoi personaggi!
Film che vedono Albanese come attore e regista:
  • Uomo d’acqua dolce (1996)
  • La fame e la sete (1999)
  • Qualunquemente (2011)
  • Tutto tutto niente niente (2012)
  • Contromano (2018)
  • Cetto c’è, senzadubbiamente (2019)
Film che vedono Albanese come attore
  • Vesna va veloce (1996) regia di Carlo Mazzacurati
  • Tu ridi (1998) regia dei Fratelli Taviani
  • La lingua del santo (2000) regia di Carlo Mazzacurati
  • La seconda notte di nozze (2005) regia di Pupi Avati
  • Giorni e nuvole (2007) regia di Silvio Soldini
  • Questione di cuore (2009) regia di Francesca Archibugi
  • L’intrepido (2013) regia di Gianni Amelio
  • L’abbiamo fatta grossa (2016) regia di Carlo Verdone
  • Mamma o papà? (2017) regia di Riccardo Milani
  • Come un gatto in tangenziale (2017) regia di Riccardo Milani

Antonio Albanese in teatro: ecco i suoi spettacoli

Oltre all’esperienza decennale allo Zelig di Milano, Albanese ha recitato in diversi spettacoli, e si prepara a esibirsi a febbraio a Milano nel suo show “Personaggi”

Spettacoli teatrali come attore
  • Misty e Uomo (1992)
  • Salone Meraviglia (marzo 1994, con Stefano Bicocchi in arte Vito)
  • Giù al Nord (1997)
  • Concerto apocalittico per Grilli, Margherite, Blatta e Orchestra (1999)
  • Psicoparty nel 2005
Spettacoli teatrali come regista
  • Le convenienze ed inconvenienze teatrali, opera di Gaetano Donizetti (2009)
  • Personaggi (2011)
  • Don Pasquale, opera di Gaetano Donizetti (2013)