Le migliori marche di crema protettiva solare 2022

Le creme solari possono fare la differenza nel modo in cui proteggere la propria pelle: difendono dalle scottature, dall’invecchiamento precoce della pelle, con rughe e macchie solari, ed è un buon fattore di prevenzione di alcune forme di melanomi. Ma quali sono le creme solari migliori? In questo articolo vi indichiamo le creme migliori in base ai loro ingredienti (e vi riportiamo l’INCI!)

In Europa e in alcuni altri paesi, i filtri solari sono regolamentati come cosmetici, mentre negli USA sono considerati veri e propri farmaci, dunque è il segnale che bisogna scegliere con attenzione questo tipo di creme, fermo restando che tutte, prima di essere autorizzate al commercio, devono essere testate secondo dei protocolli molto precisi per evitare danni alla salute a lungo termine.

A causa dell’effetto serra e dei cambiamenti climatici, le radiazioni solari sono sempre più nocive, soprattutto se ci si espone in maniera indiscriminata. Oltre a spalmarsi delle creme protettive (che dunque non possono mancare nel beauty case di ogni persona, uomini compresi), la FDA e altre istituzioni mediche europee e americane raccomandano di limitare il tempo al sole, soprattutto quando “picchia” di più, ovvero tra le 10 e le 14. Se non è possibile evitare di stare al sole in quelle ore, ripararsi cercando l’ombra, indossando cappelli a tesa larga, occhiali da sole e pantaloni lunghi.

L’importanza del SPF: Fattore di protezione solare

Indicato con l’acronimo inglese SPF (Sun Protection Factor), è il numero che identifica la capacità del filtro solare di difendere la pelle dalle radiazioni solari.
Semplificando, un filtro solare 50 lascia passare solo 1/50 (un cinquantesimo) della radiazione solare, un filtro solare con fattore 25 ne lascia passare 1/25, ovvero il 4%, infine, un filtro a fattore 10 lascia passare ben il 10% delle radiazioni solari.

I solari dunque si classificano in base al loro grado di protezione:

  • protezione bassa (SPF da 6 a 14.9)
  • media (SPF da 15 a 29.9)
  • alta (SPF da 30 a 59.9)
  • molto alta (SPF da 50+ a 60 =)

Sarebbe buona norma, prima di esporsi al sole, capire quale sia il proprio fototipo per scegliere il fattore di protezione solare più indicato e preferire in generale i prodotti contenenti sia sostanze UVB che UVA.

Ma veniamo al nocciolo della questione: quale crema solare scegliere? Quali sono i principi attivi che stanno alla base di una protezione solare efficace?

Sono i filtri, quelle sostanze che praticamente “schermano” i raggi UVA e UVB, responsabili del danneggiamento della pelle.

I filtri principali contenuti nelle creme solari, o sue derivate (anche molte creme idratanti ormai contengono un SPF minimo di protezione), si dividono in due grandi famiglie, i filtri fisici e i filtri chimici.

I filtri fisici sono particelle di metalli pesanti che costituiscono un vero e proprio schermo totale alle radiazioni UV, in pratica respingono le radiazioni riflettendole, non lasciandola penetrare nella nostra pelle. Sono in pratica delle polveri, rivestite con altri materiali, come il silicone, acidi grassi ed altri, per favorirne la dispersione all’interno del preparato.
I filtri chimici sono invece molecole in grado di assorbire in modo selettivo le radiazioni ultraviolette. I filtri chimici assorbono energia che verrà poi rilasciata sotto forma di calore o fluorescenza.Comprendono antranilati, benzofenoni, derivati della canfora, cinnamati, derivati del dibenzoilmetano e salicilati.

I filtri fisici sono sostanzialmente due: il diossido di titanio (dicitura INCI: TITANIUM DIOXIDE) e ossido di zinco (dicitura INCI: Zinc Oxide  – sì, proprio quello che è contenuto in quasi tutte le creme da pannolino per i bambini piccoli).
Le creme a base di questi filtri minerali sono sempre piuttosto pastose, e vanno spalmate molto bene per essere assorbite, ma sono le più efficaci e le meno dannose per l’ambiente acquatico.

Biossido di titanio

Il biossido di titanio offre una protezione ad ampio spettro. Non è stata registrata nessuna penetrazione cutanea nei volontari umani e non c’è evidenza di alterazioni allergiche o ormonali. C’è chi rileva che la presenza di nanoparticelle di biossido di titanio possano essere dannose, perché possono essere inalate dai polmoni. Sembra che però, per concentrazioni fino al 25%, non ci siano problemi. Nel dubbio, meglio evitare di comprare prodotti in polvere o spray.

Ossido di zinco

È un filtro fisico che offre un’eccellente protezione UVA. Meno dello 0,01% di penetrazione cutanea e nessuna evidenza di alterazioni allergiche o ormonali.

Filtri chimici a basso impatto

I principali filtri chimici a basso impatto tossicologico:
  • Avobenzone – Butyl Methoxydibenzoylmethane (è il più comune)
  • Bemotrizinol – Bis-Ethylhexyloxyphenol Methoxyphenyl Triazine
  • Mexoryl SX – Ecamsule, o acido tereftalidene dicamphor solfonico

Avobenzone (Butyl Methoxydibenzoylmethane): Tra le migliori protezioni UVA fra i filtri chimici, nonchè il più usato al mondo. Limitata penetrazione nella pelle. Nessuna evidenza di alterazioni ormonali. Possibile sensibilizzante allergico su alcuni tipi di pelle. Non è fotostabile e perde il 36% della sua capacità di assorbimento dei raggi UV dopo 1 ora di esposizione. Per questo deve essere riapplicato spesso, specialmente dopo il bagno.

Bemotrizinol (Bis-Ethylhexyloxyphenol Methoxyphenyl Triazine): tra i filtri UVA-UVB chimici è un altro eccellente filtro chimico. È un agente protettivo chimico ad ampio spettro (copre l’intera gamma UVB e UVA, 280-400 nm), fotostabile e privo di evidenze di alterazioni ormonali.

Ecamsule, o acido tereftalidene dicamphor solfonico – nome commerciale: Mexoryl SX. Approvato della FDA offre una buona e stabile protezione UVA. Penetrazione cutanea inferiore allo 0,16%, nessuna evidenza di allergie, nessuna evidenza di alterazioni ormonali.

Gli altri filtri chimici sono a medio o alto impatto tossicologico, ragione per cui possono penetrare nella pelle (sono stati rilevati nel latte materno), possono causare allergie, possono addirittura provocare alterazioni ormonali essendo interferenti endocrini (su estrogeni, androgeni, progesterone)

Fonte studi: Food and Drug Administration.

I seguenti filtri chimici sono a medio o alto impatto tossicologico, ragione per cui è meglio evitarli.

Cinoxato INCI: Cinoxate, 2-Ethoxyethyl 4-methoxycinnamate, 2-Ethoxyethyl 3-(4-methoxyphenyl)-2-propenoate
Diossibenzone INCI:Oxybenzone or benzophenone-3 or BP-3 (trade names Milestab 9, Eusolex 4360, Escalol 567, KAHSCREEN BZ-3)
Omosalato: Homosalate
Meradimato: mentil antranilato
Enzacamene (4-Methylbenzylidene Camphor)
ottocrilene Nome inci: OCTOCRYLENE
Ottinoxato Ottilmetossicinnamato o l’etilesilmetossicinnamato o l’ottinoxato, nomi commerciali Eusolex 2292 e Uvinul MC80
Ottisalato Octilsalicilato
Ossibenzone (2-Hydroxy-4-methoxybenzophenone)
Padimate O ETHYLHEXYL DIMETHYL PAB
Ensulizolo phenylbenzimidazole sulfonic acid
Sulisobenzone BENZOPHENONE-4 5-Benzoyl-4-hydroxy-2-methoxybenzenesulfonic acid
Salicilato di trolamina Trolamine Salicylate o ETHYLHEXYL SALICYLATE – IL TEA-SALICILATO NON È APPROVATO COME INGREDIENTE ATTIVO DELLA PROTEZIONE SOLARE NELL’UE.

Diversi studi hanno infatti messo in luce come la vitamina A (contenuta in molte creme anti-age) sia incompatibile con l’eccessiva esposizione alla luce solare.

Evitare la vitamina A sotto forma dei seguenti composti:

  • Retinolo (Retinol)
  • Acido retinoico (Retinoic acid)
  • Retinil acetato (Retinyl acetate)
  • Retinil linoleato (Retinyl linoleate)
  • Retinil palmitato (Retinyl palmitate)
  • Vitamina A (Vitamin A)

Come applicare e conservare la protezione solare

La protezione solare, è meglio applicarla 15 minuti prima di uscire di casa. Ciò consente alla crema di avere abbastanza tempo per fornire il massimo beneficio.
Spalmare in abbondanza, non dimenticando orecchie, naso e nuca, piedi, spalle. Riporre il contenitore della crema all’ombra e non usare dopo la data di scadenza. Riapplicare almeno ogni due ore e più spesso se si fa il bagno o si è sudati.

Ma vediamo insieme, alla luce di quanto spiegato, quali creme solari preferire. Abbiamo selezionato le creme con il miglior rapporto qualità/prezzo, e abbiamo anche visto che non è affatto vero che le creme più costose siano anche quelle che hanno i migliori filtri solari.
Abbiamo visto, nel fare questa ricerca, che ci sono tantissime creme, economiche –  ma anche molto costose e famose – che contengono come filtro solare non solo l’innocuo Avobenzone – Butyl Methoxydibenzoylmethane, ma anche altri ingredienti discutibili come l’Octocrylene e l’Homosalate.

Controllate l’Inci prima di acquistare! e se su internet fate fatica a trovarlo, non è dichiarato o è  sotto forma di immagine (non rilevabile dai motori di ricerca come testo), ci sono ottime probabilità che l’azienda non abbia nessun interesse a fare sapere gli ingredienti dei suoi prodotti (per quanto sia obbligatorio dichiararlo sulla confezione).

Ecco le migliori marche di crema protettiva solare con le indicazioni sul prezzo e con l’elenco degli ingredienti

[amazon box=”B00JS884VC”]

Omia Latte Solare Eco Bio SPF 30 Viso e Corpo, Protezione Solare Alta per Pelli Chiare e Sensibili al Sole, con Olio di Argan, Olio di Cocco e Olio di Sesamo, Dermatologicamente Testato, 200 ml

Prezzo: 13,29€ (6,65€ /100 ml)

Aqua, Titanium Dioxide (NANO), Glycine Soja Oil*, Caprylic/Capric Triglyceride**, Polyglyceryl- 3 Polyricinoleate**, Coco-Caprylate**, Coco- Caprylate/Caprate**, Isopropyl Myristate, Isopropyl Palmitate, Dicaprylyl Ether**, Stearic Acid, Alumina, Argania Spinosa Kernel Oil*, Polyglyceryl-2 Sesquioleate**, Glycerin**, Sesamum Indicum (Sesame) Seed Oil*, Hydrogenated Vegetable Oil, Helianthus Annuus (Sunflower) Seed Oil*, Brassica Campestris Seed Oil**, Simmondsia Chinensis (Jojoba) Seed Oil*, Cocos Nucifera (Coconut) Oil*, Polyhydroxystearic Acid, Daucus Carota Sativa (Carrot) Root Extract**, Daucus Carota Sativa (Carrot) Seed Oil**, Beta-carotene**, Bisabolol**, Sodium Chloride, Ascorbyl Palmitate, Tocopherol, Tocopheryl Acetate, Phenethyl Alcohol, Ethylhexylglycerin, Parfum.

* da Agricoltura Biologica
** Origine Naturale

[amazon box=”B00B4LKGIK”]

Crema minerale MDSolarSciences Mineral Crème con schermo solare SPF 50 – Senza oli, waterproof, leggera – Protezione solare minerale ad ampio spettro Si assorbe all’istante Finish matte invisibile

24,80€ (24,80€ / unità)

Ingredienti

Dimeticone, Trigliceride caprilico/caprico, Polimero reticolato di dimeticone, Polimero reticolato di dimeticone/vinil-dimeticone, Butyloctyl Salicylate, Glyceryl Isostearate, Polysilicone-15, Tetrahexyldecyl Ascorbate (Vitamina C), Estratto di foglie di Camelia Sinensis (tè verde), Estratto di Punica Granatum (melograno), Estratto del frutto Vaccinium Macrocarpon (mirtillo rosso), Tocoferolo acetato (Vitamina E), silice, Acido poliidrossistearico, Ciclotetrasilossano, Isoceteth-10, Dimeticone PEG/PPG-18/18, Triethoxycaprylylsilane, Ossidi di ferro (CI 77492, CI 77491, CI 77499)

[amazon box=”B010GOBANA”]

Crema solare bio SPF 30 – La Saponaria

18,00€ ‎Formato: 125 ml

INGREDIENTI: Aqua, Polyglyceryl-3 Polyricinoleate, Olea Europea Fruit Oil, Titanium Dioxide, Zinc Oxide, Caprylic/Capric Triglyceride, Glycerin, *Alcohol, *Prunus Amygdalus Dulcis Oil, *Cocos Nucifera Oil, Dicaprylyl Ether, *Heliantus Annuus Seed Oil, Alumina, Stearic Acid, *Simmondisa Chinensis Oil, *Argania Spinosa Kernel Oil, *Linum Usitatissimum Oil, Magnesium Sulphate Eptahydrate, Hydrated Silica, *Daucus Carota Root Extract, Tocopherol, *Chamomilla Recutita Flower Extract, Bisabolol, Oryzanol, Polyhydroxystearic Acid, Magnesium Stearate (*da agricoltura biologica). Formato: 125 ml

[amazon box=”B075XRVZ6K”]

Crema Solare Viso Corpo Baby SPF 50 150ml – Alkemilla

Prezzo: 17,01 € (11,34 € / 100 ml)

Ingredienti: Aqua [Water], Diethylamino hydroxybenzoyl hexyl benzoate, Ethylhexyl methoxycinnamate, Propanediol, Caprylic/capric triglyceride, Dibutyl adipate, Dicaprylyl ether, Diethylhexyl sebacate, Ethylhexyl triazone, Titanium dioxide, Cetyl alcohol, Lauryl glucoside, Bis-ethylhexyloxyphenol methoxyphenyl triazine, Myristyl myristate, Polyglyceryl-2 dipolyhydroxystearate, Polyglyceryl-3 polyricinoleate, Butyrospermum parkii (Shea) butter, Theobroma cacao (Cocoa) seed butter, Cocos nucifera (Coconut) oil, Daucus carota (Carrot) sativa root extract (*), Helianthus annuus (Sunflower) seed oil (*), Linum usitatissimum (Linseed) seed extract (*), Aloe barbadensis leaf extract (*), Calendula officinalis flower extract (*), Chamomilla recutita (Matricaria) flower extract (*), Malva sylvestris (Mallow) flower/leaf extract (*), Althaea officinalis root extract (*), Tocopherol, Ascorbyl palmitate, Glycerin, Benzyl alcohol, Sodium polyacrylate, Sodium cetearyl sulfate, Phenethyl alcohol, Parfum [Fragrance], Undecyl alcohol, Sodium hydroxide, Acrylates/C10-30 alkyl acrylate crosspolymer, Carbomer

Abbiamo individuato altre creme idratanti con fattore protettivo +30 a base di filtri fisici, facili da spalmare. Per completare la vostra beauty routine sono fondamentali! Se vuoi conoscerle le trovi qui ►