Milano Fashion Week (dal 23/2 al 1/3): gli eventi aperti al pubblico

La moda non si è mai fermata in tempo di Covid-19, e continua a dare segnali positivi anche a Milano confermando la presenza di tantissimi brand tra i più prestigiosi in occasione della Milano Fashion Week in programma dal 23 febbraio e fino al 1 marzo 2021. Le sfilate sono a porte chiuse, in compenso ci sono diversi eventi alla portata di tutti che permettono di avvicinarsi ad un settore sempre più affine a quelli dell’arte e dello spettacolo. 

In passerella verranno presentate le collezioni donna per la stagione Autunno-Inverno 2021-22 (le collezioni uomo sono state già presentante lo scorso gennaio).

Su milanofashionweek.cameramoda.it sono fruibili i contenuti della Fashion Week in maniera digitale. Saranno trasmesse le sfilate e le presentazioni dei Brand, oltre a diverse stanze tematiche, dedicate ai vari progetti.

Il lato più interessante dei fashion show è nel  cogliere, per ogni designer, l’aspetto dell’attualità e insieme le costanti dello specifico stile. Perché è sicuramente innegabile che ogni Maison, nella creazione dei propri vestiti, faccia riferimento non solo alla propria identità, che si è andata costruendo nel corso degli anni a partire da una poetica personale di partenza, ma anche al “sentire comune”, al farsi specchio delle esigenze e dei sogni della società per cui è al servizio. Specialmente in questi mesi dove le incertezze e i timori legati alla pandemia hanno destabilizzato più di un sistema e fatto sorgere nuove inquietudini, dare uno sguardo all’industria della moda, la più rapida a percepire il cambiamento nell’aria, ad assorbirlo e a tramutarlo in “abiti”, ci può aiutare a comprendere meglio la fase che noi tutti stiamo vivendo, e magari anche a sentirci meno soli, a sentirci più inclusi – rispetto a quello che crediamo – in un unico, complesso sistema.

La Milano Fashion Week Women’s Collection Autunno-Inverno 2021-2022, in programma dal 23 febbraio al 1° marzo, prevede 68 sfilate, 65 presentazioni e presentazioni su appuntamento e 7 eventi per un totale di 140 appuntamenti in calendario (l’elenco di tutti i brand presenti lo trovi qui)

Qualche nome tra i big: Missoni, Prada, Moschino, Armani, Max Mara, Jenny, Blumarine, Etro, Laura Biagiotti, Dsquared2, Emilio Pucci, Ermanno Scervino, Salvatore Ferragamo, Dolce & Gabbana.

Saranno presenti per la prima volta nel calendario sfilate Brunello Cucinelli, Alessandro dell’Acqua x Elena Mirò; Del Core; We are Made in Itay (Black Lives Matter in Italian Fashion- Collective); Onitsuka Tiger; Fabio Quaranta; Pierre-Louis Mascia; Maxivive; Dima Leu; Münn; Budapest Select; Alessandro Vigilante; Giuseppe Buccinnà e CHB.

Presenti per la prima volta nel calendario presentazioni i brand Moorer; Gonçalo Peixoto; Alabama Muse; Bacon; Push Button for Fila Korea; Peserico; Yatay; Canadian; OOF Wear; REVENANT RV NT; AC9; Des Phemmes e Nervi. Supportati dal Camera Moda Fashion Trust i brand ACT N°1 e Marco Rambaldi.

Accanto alle sfilate e alle presentazioni, però, ci sono progetti specifici indirizzati a tematiche sempre più importanti per mettere le basi ad un  futuro migliore: inclusione, diversità, formazione, sostenibilità, narrazione, digitalizzazione e sostegno ai giovani talenti.

INCLUSIONE: Black Lives Matter – anche Milano sostiene i valori dell’inclusione e della multiculturalità

L’evento digitale “WE ARE MADE IN ITALY – The Fab Five Bridge Builders” è focalizzato a celebrare i valori dell’inclusione e della multiculturalità e ha l’obiettivo di mettere in risalto il talento di cinque POC (people of color) talents (Joy ljeoma Meribe – JOY MERIBE; Karim Daoudi – KARIM DAOUDI; Claudia Gisèle Ntsama – GISÈLE CLAUDIA NTSAMA; Fabiola Manirakiza – FRIDA-KIZA; Pape Mocodou Fall alias Mokodu – MOKODU), che avranno a disposizione, per le loro performance creative, la piattaforma digitale e una straordinaria visibilità .

SOSTEGNO (anche concreto) AI GIOVANI TALENTI: Pop-up Store alla Rinascente

Nello storico Store di Piazza Duomo, a Milano, sarà allestito un pop-up store per offrire un supporto reale e commerciale, oltre che mediatico, ad alcuni dei nomi più promettenti del panorama della moda nazionale, tra cui Marco Rambaldi; Fantabody; Vitelli; Gentile Catone; Themoirè; Drome; Simona Marziali – Mrz; Melampo; Sara Battaglia; Giannico e Greta Boldini.

SOSTENIBILITA’: le proposte pratiche di 6 brand italiani emergenti

Il progetto Designer for The Planet è alla sua seconda stagione e accoglie sei brand emergenti del Made in Italy: Gentile Catone; Gin Salemò; Froy;Traffico; Iindaco; Dassùyamoroso.

CONFRONTO: con Budapest Select torna il confronto attivo con gli stilisti ungheresi

Grazie alla collaborazione tra CNMI e Hungarian Fashion & Design Agency, per la quinta volta, 7 brand ungheresi parteciperanno alla Milano Fashion Week, con una sfilata digitale, che verrà trasmessa il 26 febbraio alle 11:00 nel calendario del Live-Stream. Avranno la possibilità di mostrare i loro look in passerella i brand Abodi, Cukovy, Elysian, Kata Szegedi, MERO, THEFOUR, ZIA budapest. Questi saranno inoltre presenti nella stanza Budapest Select della sezione Emerging Designer Hub della piattaforma, insieme anche ai brand NINI e ALMA.

FORMAZIONE: presentazione dei lavori della scuola fiorentina Polimoda

La prestigiosa scuola presenterà un Fashion Movie ambientato a Firenze dal titolo Human Poetics. Un percorso creativo e uno sguardo contemporaneo verso un nuovo Rinascimento, che vede protagonisti 20 giovani fashion designer in altrettante suggestive location. In scena la diversità, l’inquietudine e le emozioni di questa nuova generazione di creativi della moda, in una delle città più belle al mondo che si identifica come luogo della Rinascita.

NARRAZIONE: 5 esempi di prestigioso artigianato italiano

Per la prima volta anche l’artigianato italiano ha una stanza dedicata con video interviste realizzate appositamente per questa manifestazione.  L’iniziativa è curata da Sara Sozzani Maino e vede protagonista il talento di 5 artigiani: Duccio Mazzanti (Mazzanti Piume since 1935 -Firenze-), Alberto Bevilacqua (tessuti artigianali since 1875 -Venezia-), Vivian Saskia Wittmer (scarpe su misura -Firenze-), Marina Rizzini (Bice&Berta maglieria su misura since 1992 -Bergamo-) e Anna Tosi – (Pagliani e Brausser fiori in tessuto e modisteria since 1946 –Verona).
Un modo per riscoprire un’eccellenza tutta italiana, che ha solide basi nella tradizione e nella cultura del nostro Paese. Il progetto si è avvalso  della collaborazione della Fondazione Cologni dei Mestieri D’Arte che da sempre si impegna a salvare le attività artigianali d’eccellenza dalla minaccia di scomparsa.

MONDOVISIONE: gli eventi vengono trasmessi in diretta su maxi schermi posizionati in Piazza San Babila a Milano, in Via Condotti a Roma, a Times Square a New York.

Sarà inoltre possibile visualizzare i contenuti della Fashion Week in playback su Youtube grazie al video channel partner Fashion Channel.

Scarpe running Nike da uomo a 41 euro! comprale subito!