Piambello dal Vivo, con le corti a teatro! Eventi gratuiti fino al 25/6/21

Piambello dal Vivo è scoperta e conoscenza del territorio attraverso l’uso delle arti del teatro, della danza, delle arti circensi e della musica.
Ogni evento culturale attraversa i paesi della Valceresio fermandosi tra le zone dei laghi, delle grotte e delle vette. L’organizzazione è a cura di Intrecciteatrali

Sito ufficiale:  http://www.intrecciteatrali.it/

Il progetto si propone nella costruzione, organizzazione e stabilizzazione di un modello di network territoriale che coinvolgerà in forma sistematica tutti i comuni aderenti a “Piambello dal vivo” tramite una programmazione culturale, che prevede 12 spettacoli teatrali e musicali “CORTE AL TEATRO” tra produzioni proprie e ospitalità.

Gli spettacoli sono gratuiti ma con prenotazione obbligatoria online per i protocolli anti covid-19:  http://www.intrecciteatrali.it/piambello-dal-vivo/

 

DISCONNESSO
28.05.2021 ore 20,30

Lo spettacolo racconta, in chiave divertente e ironica, l’avventura interiore di un ragazzo disconnesso dalla realtà che, durante la sua fuga, riconquista le proprie abilità di relazione, le “tecnologie” del proprio corpo e le proprie sensazioni, riscoprendo un “gioco emotivo” stupefacente, capace di fargli superare ostacoli apparentemente insormontabili, con la sola forza del pensiero … anche senza connessione veloce.

LA DISCESA
23.05.2021 ore 10.00

Raccontare le storie del territorio è sempre stata una occasione attraverso il teatro di far conoscere il passato; un passato che a volte non è roseo; ci siamo immaginati un contrabbandiere che nella sua corsa giù per la montagna si trova a scivolare dentro una buca, e li la grande scoperta, fossili. Uno spettacolo che vuole raccontare il contrabbando unendolo con il ritrovamento dei fossili e da li la creazione del museo

PACCOTTIGLIA
29.05.2021 ore 16,30

Dicono sia un pacco! Ma è solo semplice Paccottiglia di circo non-contemporaneo. Uno spettacolo clownesco in cui il mondo del Circo rivive in chiave parodistica grazie a due autentici cialtroni: Frank Duro e Gustavo Leumann. Rifiutati dal “Nouve- au Cirque” e radiati dal circo classico, ai due eccentrici figuri non resta che creare il proprio circo: il Circo Pacco. Nel tentativo di allestire il loro spettacolo cercano con ogni mezzo di guadagnarsi il centro della scena e accattivarsi il pubblico

TRA MONTAGNA E LAGO
06.06.2021 ore 14.00

Tra montagna e lago c’è un paese, un piccolo borgo, dove si sviluppano tante piccole strade pedonali che riportano indietro nel tempo. In questo luogo fuori dal tempo ci siamo immaginati un piccolo festival del racconto, fatto da sole donne, attrici del territorio, Valentina Maselli, Silvia S. Liliana Maffei e Alessia Moretti, quattro donne che racconteranno piccole storie legate tutte da un filo sottile, tutte accompagnate dal violino di Sarah Leo e l’organetto di Massimo Testa.

IL LUPO E LA BAMBINA
13.06.2021 ore 20.30

Il lupo e Cappuccetto ci condurranno in un viaggio di parole e immagini che lasceranno spazio ai sentimenti.Lo spettacolo vuole richiamare l’attenzione dei piccoli nell’affrontare le semplici difficoltà della vita vivendole senza timore ma con meraviglia e curiosità. Vuole aiutare i suoi spettatori a conoscere il diverso senza timore, a scoprire e far tesoro della ricchezza di ognuno.

LA FABBRICA DEI BACI
19.06.2021 ore 21.00

Pennino vive a Semprefreddo, un paese – potete immaginare – dove fa talmente freddo che per mangiare i ghiaccioli bisogna prima metterli nel microonde. E dove soprattutto si comperano i baci! Comprare baci? A Semprefreddo hanno dimenticato da tempo come si dimostra l’amore…. e così la gente li compera al supermercato, chiusi nelle loro scintillanti scatoline. Ce ne sono di tutti i tipi e per ogni occasione: baci della buonanotte, baci per la mamma, baci tenerotti…

LA MONTAGNA RACCONTA
20.06.2021 ore 10.00

NEL NOME DELLA DONNA
25.06.2021 ore 21.00

La differenza fra uomini e donne qual è? Com’è il loro cervello e il modo di ragionare? Lo spettacolo inizia in modo comico, come sempre, analizzando con il sorriso le differenze fra sessi, dal punto di vista maschile. In scena Marco che racconta il “suo modo di crescere” e poi Anna, il loro amore, il loro dramma. Cosa possiamo fare oggi noi contro la violenza sulle donne? Uno spettacolo di risate e riflessioni.