L’uomo Missoni nell’inverno 2022? Informale e scanzonato al punto giusto

Nella collezione uomo per l’autunno inverno 2022-2023 di Missoni, presentata alla Fashion week di Milano, la parola chiave è “personalità”: a partire dalla scelta degli indossatori e finendo con la scelta di puntare sul Cardigan, il capo preferito da Ottavio Missoni.

Il modello di punta, Lionel Erdogan,  non è solo un indossatore professionista, ma anche e soprattutto un attore.

E la personalità si vede, dall’espressività di ogni scatto, dove i capi di abbigliamento sono veicoli di emozioni che traspaiono dal  volto e dalle  pose dei modelli. C’è un che di scanzonato e insieme di importante, in ogni articolo della nuova collezione, che come da tradizione è imperniata sulla maglieria: e su tutto spicca il logo, che si reinventa e diventa motivo decorativo anch’esso, e assume la massima importanza nella capsule collection Mountain Calling.


Ma la self confidence prosegue in ogni motivo in maglia, che parte dal riconoscibile chevron in maglie rashel per abbracciare altri intermezzi decorativi ritmati e costanti, declinati in una palette, come sempre, molto varia e gioiosa, un vero e proprio inno alla vita. La gamma cromatica quest’anno è giocata su tonalità neutre e senza tempo di grigio e blu, accostate a tocchi vibranti di colori accessi, come il rosso, il giallo, l’arancione e il verde.

La collezione è dedicata ai colori e ai canoni estetici dell’astrattismo informale italiano, un movimento artistico che ebbe il merito di scardinare la pittura dai vincoli del rigore classicista per abbandonarsi alla gioiosità della materia. Giulio Turcato era uno dei pittori preferiti di Ottavio Missoni, e i colori delle sue tele – soprattutto il rosso e il blu elettrico – invadono i maglioni, soprattutto i più sportivi.
I motivi decorativi, poi, lasciano spazio, in alcuni articoli, a veri e propri quadri astratti caratterizzati da texture fortemente tattili, mentre in una giacca in denim arricchita da inserti in maglia prende addirittura la forma di un patchwork.

L’intera collezione offre così un guardaroba realistico ma fortemente evocativo, pensato per uomini dal lifestyle dinamico, a cavallo tra eleganza e comfort, tra lusso e praticità.

Un omaggio dichiarato a Tai è rappresentato dalla selezione The Cardigan, costituita da maglie dalle texture sfumate con colli zippati, maglioni con scolli a V, ma anche girocolli da abbinare con i nuovi suit, chic ma comodissimi.

Ma Missoni non è solo maglia, è anche outerwear e joggers pratici funzionali e assolutamente riconoscibili.
Sì, proprio come avrebbe fatto Ottavio, il fondatore della Maison, che custodì sempre un angolo tutto per sè, per studiare la pittura e trasformare lui stesso, in arte, tutto quello che non poteva tradurre in prodotto industriale….ma il discrimine tra design e arte, quale sarebbe poi?

La vera Moda ha questa capacità di resistere alla patina del tempo e di diventare iconica a distanza di qualche anno. Lo abbiamo visto con tante borse, diventate it-bag dopo qualche decennio, e lo vedremo con tanti articoli Missoni.
Una particolarità che non appartiene a tutti gli stilisti e a tutti i marchi, ma solo a quelli che hanno, appunto, una Personalità con la p maiuscola.

Missoni Uomo Autunno Inverno 2022-23

>> Scopri la collezione Donna Autunno Inverno 2022/23 di Missoni